Homepage > Mistero > Finzione > Criminalità > Bangkok 8 Recensioni

Bangkok 8

Da John Burdett
Recensioni: 30 | Valutazione complessiva: Media
Premiato
3
Bene
14
Media
3
Male
6
Terribile
4
Un thriller con un atteggiamento di risparmio, Bangkok 8 è un romanzo sexy, dai bordi di rasoio, spesso cupamente esilarante ambientato in una delle città più esotiche del mondo. Assistito da una moltitudine di spettatori spalancati, un carismatico sergente marino viene assassinato sotto un ponte di Bangkok all'interno una Mercedes Benz imbullonata. Tra i testimoni ci sono gli unici due poliziotti in città non in fase di cattura, ma all'interno

Recensioni

data di revisione 04/21/2020
Lita Patonai

Pretenzioso.

L'autore (o dovrei dire un venditore / opportunista a buon mercato che afferma di essere?) Parla come se sapesse tutto della Thailandia e del suo modo di vivere o di pensare.

Se vuoi dare un'occhiata al vero tailandese, questo non è il libro che stai cercando.

Prima di arrivare alla parte quando esprimo il mio profondo odio per il libro, mi sento più che felice di sottolineare alcuni fatti falsi che Burdett include a Bangkok 8.

Disclaimer: sono tailandese ed è nato in una famiglia buddista. Di seguito è la spiegazione dalla mia conoscenza immediata della mia cultura e dei miei religiosi, che intende essere chiara da qualsiasi commento patriottico o egocentrico. (Piuttosto oso dire che potrei persino essere sacarstico riguardo al mio paese. Dopo tutto, sono stato educato ed educato in una società molto occidentalizzata.) Qualsiasi ambiguità causata da confuse e inadeguate competenze inglesi è totalmente su di me. Mia madre tounge è tailandese. Puoi semplicemente chiedermi se qualcosa non ti è chiaro.

1. Arhat
Il vero termine è Arhant, di cui la pronuncia dell'armadio che potrei fornirti è "Or-ra-han" o "ɔː ra han". Non sono un esperto di questi simboli fonetici, però.

Un Arhant è un termine antico usato per i monaci che archiviano la più alta conoscenza spirituale possibile che i monaci tipici acquisiscono quando sono vivi. (La forma superiore è Sodaban, che era il Buddha prima che entrasse nel nirvana.) Questo concetto di Arhant è semplicemente molto obsoleto. Gli incantesimi vivono solo nell'era in cui il Buddha vive poiché è necessario che tali nobili persone nascano solo nella vita del Budhha. Nessun monaco in questo contesto di società moderna può archiviare Arhant anche se ha trascorso tutta la vita a meditare, figuriamoci a essere un poliziotto di Arhant, il concetto che mi ha completamente rovinato la testa. Questo non proviene da una mentalità thailandese, amici miei, Burdett l'ha inventato da solo.

2. La natura della scelta tra diventare un monaco o un poliziotto
Anche se cedo a Burdett che, ok, puoi avere un Arhant in questa era, è ancora molto improbabile che una mentalità thailandese abbandoni la tua veste e diventi un poliziotto. Se sei davvero un Arhant, nel senso che sei super religiouos, rimarrai un monaco. Noi thailandesi siamo sabai-sabai (il che significa che siamo sempre tranquilli), quindi fidati di me qualsiasi uomo nella sua mente giusta non scambierebbe il suo monaco con un lavoro di poliziotto poco pagato. Come si può rifiutare la semplicità della vita che consiste nella preghiera per tutto il giorno, relativamente senza lavoro, a stomaco pieno e rispetto da tutti i credenti ostinati?

3. Se incontri un fantasma, o preghi la preghiera "Itipiso" o la preghiera "Pae Metta", non le "Quattro Nobili Verità". E se vuoi controllare i tuoi impulsi sessuali, l'ultima cosa che fai è recitare gli "Otto Percorsi". Questa è una cazzata completa. Burdett può far controllare i suoi fatti da qualsiasi Thais della testa aerea, ma non lo fece. Perché questo non mi sorprende?

4. L'enfasi sul cognome
Il nome "Sonshai" non ha sostanzialmente un significato significativo, il che è molto strano, come nel contesto tailandese, il primo nome è ciò che identifica una persona come un individuo. Burdett è molto furbo nello scegliere il cognome "Chit-plee-cheap" in quanto significa "la mente che può sacrificare la propria vita". Sembra adatto per "Arhat poliziotto" di Burdett, ma davvero? Questa è una mentalità così occidentale nel porre maggiormente l'accento sul cognome. Sono ben consapevole che alcuni nomi di famiglia in Tailandia hanno il loro significato, ad esempio, quelle famiglie nobili i cui cognomi sono stati dati dal re o dal membro della famiglia reale. Ma ammettiamolo. La madre di Sonchai, Nong, è una puttana che viene da Petchabun. Come può il suo cognome essere dato dalla famiglia reale o essere altrettanto significativo?

5. Esaminare le vite passate
NON PUOI proprio farlo. WTH. Ok, ok, lo so anche tra noi thailandesi, ci sono ancora alcune persone che credono in questo concetto. Ma se questo talento supertizio può davvero essere raggiunto, si può solo dare una sbirciatina alle sue vite passate. LA SUA VITA PASSATA. Non puoi intrufolarti in nessun altro. È CHIARO MR.BURDETT?

6. Possesso del corpo / mente di Warren
Questo non è un film horror a buon mercato in cui qualcuno sfortunato è posseduto dagli spiriti. Dove siamo? Nella stagione soprannaturale 8? VENIRE. SOPRA. E come può Pichai, che dovrebbe essere un Arhat, ottenere il corpo di Warren? Se è un Arhat, è probabile che stia arrivando al nirvana. Non andrebbe in giro a giocare con lo spirito dei senzatetto. E Fatima? Non lo capisco un po '(anche se Burdett afferma che solo i thailandesi illogici come me possono capire i fenomeni) Se non è ancora morta, come può lei, che dovrebbe essere in una forma spirituale, possedere Warren? COME?

7. Il nome di un marchio di sigarette thailandese menzionato nel libro dovrebbe essere scritto come "Krong Thip", non "Krung Thip" che Burdett ha cercato di stilizzare per essere molto vicino a "Krung Thep".

Altre cose che mi disturbano così tanto:

1. Burdett sembra affermare che i suoi compagni occidentali si sono annoiati dei quartieri a luci rosse dopo solo alcune visite, ma una puttana come la madre di Sonchai non si annoierà mai di questo stile di vita sfacciato anche dopo che si è ritirata per anni. Perché così sessista, Burdett? Non sto nemmeno menzionando il razzismo.

2. Un protagonista con così tante contraddizioni in se stesso? È un Arhat ma è anche un poliziotto. Non accetterà la bustarella ma corrompe gli altri? Un mezzosangue la cui identità non può essere stabilita anche dopo 32 anni che vivono principalmente in Tailandia? Ha ancora problemi di identità? Oh andiamo. E che dire dell'abbigliamento di marca e dei feticci dei profumi? È inquietante. E teme che se dorme con Jones, diventerà una prostituta? E il suo profondo amore per il colonnello Vikorn? Cos'altro è la sua ossessione per Pichi, la sua ANIMA FRATELLA. VENIRE. SOPRA. Non esiste tale concetto nel contesto tailandese.

3. Il modo in cui i personaggi menzionano sempre quanto sono tailandesi o quanto pensano che siano tailandesi.
Hmm. Gli occidentali si fermano nel mezzo di una conversazione per riflettere: "Ah, è così occidentale da parte mia!" Hmm. Ne dubito.

4. Il modo in cui i personaggi menzionano Buddha con tutto.
"Sono sicuro che Buddha lo approva."
"Che Buddha lo benedica."
Il mio culo Sembra più "Che Dio lo benedica".
Noi thailandesi non speziamo in questo modo.

Tutto sommato, questo libro è estremamente pretenzioso. Per favore, leggilo con una mente aperta. Non fidarti troppo di Burdett. Non ha l'autorità di scrivere questo libro. In alcuni aspetti, però, ammetto che è abbastanza ben informato. Ad esempio, conosce gli steets in Tailandia. Come quello di cui parla Soi Sukhumvit 33-39 è vero. È davvero una comunità giapponese. E il complesso Supalai si trova davvero in Soi Sukhumvit 39, verso la fine che collega con la strada Petchaburi. Ma COME ON specailazing per le strade di Bangkok non gli concede l'autorità di scrivere come se sapesse tutto sulla Thailandia e Thainess.

So che alcuni commenti potrebbero essere contaminati dal mio odio per questo libro e per lo stesso Mr Burdett. Tornerò a riscriverlo quando sarò un po 'meno arrabbiato.

Ma i fatti sono fatti. Burdett non può distorcerlo come preferisce.

Con la mia più profonda sincerità.

Un tailandese
data di revisione 04/21/2020
Mason Seigworth

Bangkok 8 sembra la progenie bastarda di una sessione di brainstorming alimentata da yaa baa tra James Ellroy, Elmore Leonard e un monaco buddista riuniti attorno a una macchina da scrivere manuale in un bar dell'Asia meridionale con ventilatori a soffitto che ruotano lentamente nel tardo pomeriggio, circa quattro ore prima dell'impossibile belle puttane (che possono o meno essere donne) escono per karaoke e transazioni.

Inoltre, qualsiasi libro che includa un poliziotto buddista thailandese maschio ubriaco e che balla in pole con "Simply the Best" di Tina Turner nelle prime trenta pagine ottiene il mio voto, senza dubbio.

Il romanzo unisce un'intricata indagine sull'omicidio (da parte di pitone e cobra) di un militare americano e di un poliziotto thailandese, sebbene gli assassini stessero mirando solo all'ex vittima, con descrizioni dettagliate di una cultura che non riesco a capire. Il partner del poliziotto, figlio di una prostituta thailandese / storia d'amore soldato americano, vuole vendicarsi senza demolire il suo progresso spirituale cedendo allo scompiglio del pensiero e dell'impulso occidentali. Comprende l'intricato codice non scritto delle strade di Bangkok e, a differenza di qualsiasi altro poliziotto in città, non accetta denaro sotto il tavolo. Non è contro alzarsi e / o piegare le regole ufficiali nel perseguimento dei suoi obiettivi. Aggiungi uomini d'affari loschi, forze dell'ordine corrotte, sculture di giada decorata, agenti dell'FBI in conflitto e un bar che si occupa dell'invecchiamento, pensionati occidentali carichi di Viagra e hai un film d'azione intelligente in attesa di accadere. Non c'è da stupirsi che James Ellroy elogia il romanzo; questo è il suo genere di cose. E se ti piacciono James Ellroy o gli scrittori tagliati dalla stessa stoffa, Bangkok 8 è probabilmente anche per te.
data di revisione 04/21/2020
Onfre Donatelli

QUI VIENI I LIBRI DELLA THAILANDIA! Ho letto tutti i libri di questa serie mentre ero in Tailandia e, oltre all'ultimo, li ho ADORATI. Non c'è niente di meglio che essere in un paese straniero e leggere un libro SET in quel paese per vivere il sapore di entrambi i mondi in modo più completo.

Questa è una serie misteriosa con protagonista un poliziotto buddista che è metà bianco / metà tailandese, figlio di una prostituta thailandese. Il cast è pieno di persone sporche e corrotte di cui ti innamori. È violento, grafico, tagliente e davvero molto divertente.

Il primo libro ha un grande mistero con un payoff enormemente folle (una specialità di questo autore mentre entri nella serie) ed è un cambio di pagina, quindi fai attenzione.

Sicuramente inizia lentamente, e ci sono lunghe parti della filosofia buddista che potrebbero rendere impaziente il lettore del mistero medio, ma è un po 'PERCHÉ mi è piaciuto. Ho pensato a cose a cui non avevo mai pensato prima, a causa del libro. L'intero problema della prostituzione in questa serie è una parte ENORME di esso, e un po 'scoraggiante, perché è rivestito in modo da essere "liberatorio" per molte di queste donne. È una questione controversa e discutibile, ma la visione del mondo del libro mi ha fatto pensare al problema più di quanto io abbia mai fatto ed è bello, quando un libro può farti questo.

Consigliamo vivamente questo libro e i prossimi due della serie. Non sono sicuro che sia stato perché sono stato / ero in Thailandia, forse questo ha aumentato il mio divertimento. Ma ti esorto a provarlo, e magari ci viaggerai più tardi;)

data di revisione 04/21/2020
Simmons Loria

Il detective Sonchai Jitpleecheep è il figlio di una prostituta di Bangkok (inserisci qui la tua battuta inappropriata relativa alla giustapposizione delle parole "Bangkok" e "prostituta") e un soldato americano. Di conseguenza, Sonchai è in grado di camminare in entrambe le culture, ma non appartiene a nessuno dei due e di comprendere le differenze tra i farang (un termine usato per gli stranieri) e la mentalità thailandese. È anche un devoto buddista, che gli impedisce di prendere parte alle pratiche apertamente corrotte delle forze di polizia tailandesi. Sa molto di più sulla vita sessuale di sua madre di quanto chiunque dovrebbe (probabilmente le battute di "tua madre" non hanno alcun effetto su di lui poiché sua madre ha probabilmente servito tutti quelli che conosce) ed è fissato sull'alta moda occidentale (al punto che può vedere quello di una donna maglietta e raccontare da quale collezione e stagione proviene). Chiaramente, è un ragazzo complesso. E ora, dopo la morte del suo partner, sta cercando una vendetta karmica contro la persona responsabile dell'omicidio. Se riesce a sballare yaa-baa (meth) lungo la strada e la pole dance in uno strip club, allora così sia. Il karma è una puttana, ma anche deve arrendersi quando Tina Turner Semplicemente il migliore entra nel jukebox e richiede una pole pole.

Il genere del mistero dell'omicidio non è quello che mi diverte di solito, ma non ho potuto resistere all'ambientazione: la Thailandia. Sfortunatamente, l'ambientazione non era abbastanza per agganciarmi davvero e consisteva in ciò su cui io (in modo stereotipato, che a quanto pare esiste per una ragione), un autore bianco che scriveva sul ventre dell '"Oriente esotico" su cui mi sarei concentrato: il commercio del sesso. E non è che io sia una prude su queste cose. Invece, era solo che questo libro conteneva così tanto di ciò che mi aspettavo che, beh, ne ero un po 'annoiato. Tutto ciò che voleva scioccare è fallito: interrogare un'artista erotica mentre spara a freccette dal suo va-jay-jay, un omicidio commesso bloccando la vittima in un'auto piena di Cobra (Cobra che sono stati fatti saltare sulla meth, a proposito ), i dettagli di un'operazione di cambio di sesso, un sadomasochista che viene in Thailandia per indulgere nelle sue fantasie più oscure, un agente dell'FBI biondo affamato di sesso che non riesce proprio a tenere le mani di Sonchai. Sbadiglio. Tutto ciò è abbastanza prevedibile e il mistero stesso ha una denuncia così ridicolmente ridicola che non potrei sentirmi soddisfatto del finale.

Tuttavia, nonostante i suoi difetti, non posso onestamente dire che non mi è piaciuto. I capitoli erano brevi e c'erano alcuni interessanti spunti nel pensiero buddista (tuttavia, mi chiedo quanto siano accurati) e la risposta tailandese al sesso e alla prostituzione come mezzo per potenziare le donne. Sono sicuro che ci sono migliori fonti immaginarie per conoscere la cultura tailandese contemporanea e, per questo motivo, non continuerò con gli altri libri della serie.

Cross pubblicato in Questo insignificante scorie
data di revisione 04/21/2020
Zebe Gesing

Sesso, droga e giada nella città di Bangkok.

La polizia thailandese ottiene la maggior parte dei suoi fondi attraverso l'innesto e la corruzione nel modo più educato ed efficiente. Questa storia è un poliziotto onesto che è anche un devoto buddista.

Sonchai Jitpleecheep è un detective assegnato al distretto di polizia di Bangkok 8. Trentadue anni dopo la guerra del Vietnam, si chiede ancora del suo sconosciuto padre occidentale. Sua madre è una prostituta thailandese e orgogliosa delle sue capacità lavorative.

Il suo compagno muore in un terribile attacco di serpenti insieme a un militare americano. Sonchai ha il terribile compito di trovare il vero assassino dietro gli assassini assoldati senza infrangere le regole non scritte dell'FBI di polizia internazionale.

Esperienza;
Ingorghi del terzo mondo,
Caldo tropicale,
Farmaci per conducenti,
Estorsione aperta,
Dipartimenti governativi lenti
Sopra carceri affollate,
Bancarelle di cibo delizioso,
Software piratato in vendita aperta,
una folla notturna che non dorme mai,
e tutti i tipi di belle ragazze che lavorano.


Buon divertimento!


data di revisione 04/21/2020
Eaves Worthington

Contiene spoiler:

Non potrei prendere sul serio per un secondo questo libro e il suo "solo onesto poliziotto" (ovunque) cliché. Ho vissuto a Bangkok per 3 anni e le percezioni di Burdett su Bangkok e sui thailandesi sono facili e sghignazzanti, intrecciate allo sciovinismo culturale (i due sembrano spesso andare di pari passo), con caricature piuttosto che personaggi che sporcano questo libro. Attraverso la bocca del suo protagonista, Burdett esprime opinioni e pensieri pretenziosi che è più probabile trovare in un pub a Liverpool che nelle strade di Bangkok. E quando il protagnoista di Burdett non fuma la pentola, è ossessionato dai vestiti, fa il lavoro sporco per il suo capo della polizia / capo di gangster e successivamente diventa un magnaccia part-time per sua madre quando apre un bordello, il lettore dovrebbe anche prendere sul serio il idea di essere un esperto buddista. Uno che, poiché ha trascorso alcuni mesi a meditare in un tempio dopo aver ucciso il suo spacciatore, ha lampi di intuizione soprannaturale che gli permettono di vedere le vite passate di altre persone e questo dovrebbe far credere al lettore che non è solo un altro squalo infernale. Il Buddha era molto chiaro che alcune professioni avrebbero impedito a uno di ottenere il Nirvana, ed essere una prostituta è una di queste. Com'è possibile che un poliziotto apparentemente onesto, che interrompe le sue sessioni di meditazione con marijuana, spacciatori di carne e pornografia, e attraversi a malapena i movimenti delle sue funzioni di polizia quando non gestisce il bordello di sua madre, dovrebbe essere uno spiritista? Non è un antieroe, è solo un ossessionato ossessionato da se stesso, indipendentemente da qualunque trappola spirituale in cui l'autore del romanzo di un negozio di monetine tenti di vestirlo. Sì, oggi sono piuttosto scontroso.
data di revisione 04/21/2020
Venus Lazano

Sonchai Jitpleecheep è uno dei miei detective letterari preferiti e le serie di Burdett che lo caratterizzano sono esotiche e multistrato attraverso la cultura thailandese, ambientata principalmente nella città del titolo.

Sonchai è il figlio di una ragazza del bar e un americano GI Ciò che lo distingue dagli altri poliziotti di Bangkok è la sua mondanità e la sua dedizione all'essere un "arhat", un pozzo buddista sulla via dell'illuminazione. Ha guadagnato la sua mondanità dal vivere all'estero con alcuni dei legami di sua madre; la sua permanenza a Parigi ea Berlino è stata particolarmente toccante. La sua sensibilità alla moda lo aiuta a rilevare se i fili di qualcuno sono un knock-off, e può identificare qualsiasi profumo solo da un soffio. Il buddismo è al suo centro e il suo posto nel cammino verso l'illuminazione è stato promosso da un anno forzato in un monastero con il suo compagno di polizia e anima gemella Pichai per un'omicidio di vendetta. Come arhat non è interessato a partecipare alla corruzione che è la base della cultura tailandese, ma le regole e i confini della sua purezza sono in continua evoluzione per adattarsi alla situazione, il che aumenta notevolmente il divertimento di questi libri.

Guardare le parole "romp" e "divertimento" potrebbe essere in qualche modo fuorviante in quanto questi libri non sono adatti ai deboli di cuore. Droghe, corruzione, prostituzione e difficili da leggere su crimini e omicidi atroci mettono questo nell'angolo cupo e grintoso del genere misterioso. Ma l'umorismo e la cultura dinamica di Bangkok e l'interazione tra i poliziotti tailandesi e gli americani rendono questo viaggio fantastico, specialmente tra Sonchai e l'agente dell'FBI Kimberly Jones. Sono costantemente l'uno verso l'altro, cercando di influenzarsi a vicenda. Ho adorato in particolare un passaggio in cui Sonchai griglia Jones su 6 principi del buddismo e Jones griglia Jitpleecheep sui 7 Nani.

Potrebbe essere stata una lettura a 5 stelle se non fosse stato per scenari occasionali esagerati e strabilianti e una descrizione di una procedura medica che è andata avanti per troppo tempo, come se Burdett per qualche motivo dovesse dirlo noi ogni piccolo dettaglio che ha imparato nella sua ricerca.

Inizialmente l'ho letto su carta dopo aver sentito questo spot su NPR in una serie chiamata Crime in the City. http://www.npr.org/2007/08/21/1376113... Presenta misteri in cui il locale contribuisce notevolmente al divertimento. Potresti ascoltare per stimolare il tuo appetito per questo libro.

Questa volta ho ascoltato Bangkok 8 e il narratore, Paul Boehmer, è stato eccezionale. È uno dei migliori che abbia mai sentito pronunciare diversi personaggi, non solo modificando la sua voce, ma dandoti la sensazione della persona che sta dietro la voce.

Consigliato.

data di revisione 04/21/2020
Darren Lorello

Siamo tutti esasperati con la polizia una volta o l'altra. Ma a Bangkok, il piqué è semplicemente più acuto.

"Ero abituato a comprare interi vassoi di orologi Rolex per agenti di polizia", ​​si lamentava il magnate del sesso più importante della città Il New York Times recentemente. “Portavo contanti in sacchetti di plastica neri per loro. Ma mi stanno ancora molestando. "

Nel thriller di John Burdett Bangkok 8, il detective mezzo thailandese, mezzo americano e tutto buddista Sonchai Jitpleecheep - secco e affascinante come un buon martini - spiega i costumi di questo luogo che la gente del posto chiama Krung Thep:

“Devi capire che la Royal Thai Police Force è sempre stata molto avanti rispetto ai suoi tempi. È gestito come un'industria moderna, ogni poliziotto è un centro di profitto ".

La bonaria difesa di Jitpleecheep dalla corruzione che circonda i fiorenti commerci di droga e sesso della sua città è a beneficio dell'agente dell'FBI Kimberley Jones (che gli piace definire "l'FBI", come in "L'FBI ha una buona figura. .”).
Amante delle armi e frustrato sessualmente, Jones è a Bangkok per 1) assistere alle indagini di Jitpleecheep sull'omicidio di un marine americano la cui macchina si riempie improvvisamente e misteriosamente di serpenti velenosi; 2) fornire un improbabile interesse romantico all'ipervititativo Jitplecheep; e 3) interpreta il muto occidentale, al quale Jitpleecheep può spiegare il modo asiatico di fare le cose.

È un set-up che potrebbe andare in due modi: economico o profondo. Burdett minaccia il primo con esagerazioni culturali a volte da cartone animato: Jones sfila in una maglietta che recita: "Così tanti uomini, così poco tempo", meditando Jitpleecheep, "Sulla strada per il mio tugurio medito sul mio pene. ”
Ciò che riscatta l'assurdità periodica è il fatto che Jitpleecheep è un personaggio così affascinante. Sebbene abbia preso un impegno religioso per rifiutare tangenti, è deciso a vendicare il suo amato compagno, Pichai, che è stato ucciso da un cobra sulla scena del crimine. Quando il suo lavoro investigativo lo porta nel profondo del quartiere a luci rosse di Bangkok, considera di nuovo la partecipazione della madre thailandese alla professione più antica, le cui conseguenze si rivelano inaspettatamente fortuite. E la spinge a rivelare finalmente l'identità di suo padre.

Il romanzo di Burdett evoca una Bangkok meravigliosamente complessa e umana, una città del Terzo mondo tanto sopraffatta dalla sua stessa corruzione quanto dai suoi numerosi visitatori in cerca di droga e sesso. Ma cosa rende Bangkok 8 una lettura così meravigliosa è la narrazione quasi perfetta di Jitpleecheep. È allo stesso tempo esilarante, toccante e ossessionato dal Buddha, un uomo non semplicemente preso tra due mondi culturali, ma anche due metafisici:

“Nella meditazione c'è un punto in cui il mondo crolla letteralmente, dando uno sguardo alla realtà che sta dietro. Sto sperimentando il crollo ma non la salvezza. La città cade e si ricostruisce continuamente mentre aspetto nel caldo. "

Leggi la mia recensione completa qui: http://bit.ly/2exabYP
data di revisione 04/21/2020
Dhar Clipper

Non è stato possibile finirlo perché sembra la rappresentazione dell'autore del popolo thailandese, della lingua e della cultura MENO per me. Sarei interessato a ricevere notizie da un'altra persona di lingua thailandese che ha letto questo libro.
data di revisione 04/21/2020
Sam Auterson

Sono così profondamente stupito da questo libro. Avevo letto recensioni interessanti a riguardo, quindi quando l'ho visto accanto al prossimo libro (Bangkok Tattoo) alla vendita degli Amici della Biblioteca, ci sono saltato sopra.

Consentitemi di prefazione dicendo che adoro il buon libro del crimine noir - uno in cui gli eroi sono imperfetti come alcuni dei cattivi e le cose sono grintose e l'argomento è oscuro. Adoro anche leggere di altre culture in cui sei così preso da sembrare un po 'come uno shock culturale quando giri le pagine. E adoro anche un buon libro di filosofia buddista. Quindi ora prendi tutti quegli elementi e mescolali insieme!
Sì, stupefacente.
data di revisione 04/21/2020
Johns Souder

A dire il vero, mi aspettavo un pezzo di tipo polposista con la prosa nella vena di Chandler o Hammett. Invece, è molto meglio della polpa e molto diverso da quegli autori noir. Penso che la copertina di questa edizione renda giustizia, poiché la vita notturna di Bangkok ha un'influenza decisa. Mentre il libro non si svolge interamente nel quartiere a luci rosse, la prostituzione - più specificamente, la vita della prostituta - è molto questo libro. Quindi, a, sono droghe e traffico di droga.

Mentre questo non è quello che chiamerei noir, è decisamente buio. La causa della morte è nota fin dall'inizio. La prima frase ci dice che la vittima morirà di veleno di cobra, anche se per sicurezza potresti aver bisogno di parlare con il nome latino del serpente. Ci sono alcune parole tailandesi gettate qui e là anche. Non ci vuole molto a capirlo dal contesto farangs sono americani.

C'è abbastanza trama per soddisfare coloro che ne hanno bisogno, anche se nessun inseguimento in auto. (C'è molto del traffico a Bangkok. Immagino che non ci possa mai essere un inseguimento in auto in quella città.) Le caratterizzazioni sono migliori di quanto si possa sperare in questo genere, e la prosa è superiore. I’m checking Jones’ face as we enter, thinking she’ll be surprised, because apart from the collection of women this is not like the home of a pimp at all. It is very untidy and a major contributor to the untidiness are the books. They are everywhere, on shelves on the walls, on the carpet, stacked up in corners, under the legs of collapsing armchairs.Non pensare che ci sia molta discussione sui libri, tuttavia. Il riferimento al magnaccia sarebbe più in linea con il tono del romanzo. Molti riferimenti al sesso e al commercio del sesso, ma non siamo mai invitati a testimoniarne nessuno. Questo è il lato più marino di Bangkok e noi impianti completi per la produzione di prodotti da forno invitato a testimoniarlo, corruzione della polizia (che può essere in qualche modo esagerata) e povertà. Tuttavia, c'era un po 'di umorismo qua e là per spezzarlo. Non ne leggerò un altro immediatamente, ma sarei felice di leggere altro in questa serie e da questo autore. 4 stelle, che è la più alta che do in questo genere.
data di revisione 04/21/2020
Petra Broomhall

Impossibile finire. Sono arrivato a 40 pagine dalla fine ed ero così insoddisfatto che non me ne sarebbe potuto importare di meno di quello che è successo con tutti i personaggi del cliché TV / thriller. Il personaggio principale sembrava sfigato e scontento, ma in qualche modo aveva la rabbia di inseguire l'assassino del suo partner. La protagonista femminile, dell'archetipo di bellezza dell'FBI bianco privilegiato, si inspiegabilmente innamorata del già menzionato Thai dalla faccia triste. Camminano per la città per ottenere prove e vedere molte prostitute. Puttane ovunque! Apparentemente in Tailandia, ci sono tre professioni: poliziotto corrotto, puttana e criminale. Alcune persone sono anche cuochi o monaci, ma tutti sono puttane, truffatori o poliziotti.

La Tailandia avrebbe dovuto essere un'ambientazione affascinante, specialmente per un coglione dell'America centrale come me, ma i personaggi parlavano e spesso pensavano come zolle occidentali. Anche ogni evento nel libro segue questo schema:

Parliamo di WHORES! Chiedi al WHORES un indizio. Pensieri buddisti. Puttane e criminalità, ma la corruzione è una graziosa area grigia. Più WHORES! Riferimenti buddisti a livello pop. La Thailandia è così: WHORES!

È diventato davvero ripetitivo. Poi il libro ha preso una svolta verso i transessuali ultra-cliché e l'ho quasi buttato fuori dalla finestra.
data di revisione 04/21/2020
Boarer Burdi

Eccellente introduzione ai misteri di John Burdett Sonchaii Jitpleecheep. Ambientato in un locale molto esotico di Bangkok, in Thailandia, con così tante cose interessanti in corso; grandi personaggi, ho adorato la relazione tra Sonchaii e l'agente dell'FBI. Continuavo a desiderare che si riunissero. Uno degli omicidi più strani che abbia mai letto; tanta interazione tra culture, americana, tailandese, buddismo, ecc. Storia affascinante. Mi è piaciuto molto. Leggerò di più.
data di revisione 04/21/2020
Clay Piggott

Più invecchio, più sono incline a prendere in prestito dalla biblioteca prima di versare soldi per un libro. Ero particolarmente riluttante a raccogliere Di John Burdett Bangkok 8, temendo che sarebbe il tipo lurido e brutto di "Neon Noir" in cui gli autori maschi britannici sembrano divertirsi: una cascata di depravazione che si conclude con il collasso. (James Ellroy, che scrive il tipo di romanzi che non mi piacciono di più, chiama questo libro "L'ultima parola più avvincente nei thriller". Ma la premessa ha fatto appello: un omicidio da risolvere, un altro da vendicare, entrambi in profondità nel mondo clandestino di il commercio illecito di giada. Ecco, la biblioteca locale ne aveva una copia. Il prezzo era giusto!

Intorno al segno delle 200 pagine c'è una scena che mi ha portato a tre realizzazioni cruciali. Si svolge nel salotto sul retro di un bar di proprietà di un magnaccia russo. È una conversazione ad ampio raggio che coinvolge il russo, il narratore investigativo del libro e il suo partner americano, e alcune delle ragazze del bar russo, ed è alimentato dalla vodka. Ecco uno snippet, all'inizio del gioco:

“Ogni poliziotto thailandese a parte Sonchai è un uomo d'affari di classe mondiale. Semplicemente non puoi batterli. Se non sto attento, assumono le ragazze, quindi mi va bene il prezzo della ragazza - per traffico di donne - meno il dieci percento per le mie spese. Non Sonchai ", dice Iamskoy, su di me. “È un uomo d'affari anche peggio di me. Questo deve essere il motivo per cui mi piace, non mi fa sentire inferiore. "

"Mi chiedevo", dico, sorseggiando altra vodka.

“Questo e il fatto che è ancora più un caso chiave di me. Avresti dovuto sentire la nostra ultima conversazione. Era come la fantascienza indù. Immagino che non gli piacesse tanto quanto me, perché è rimasto via tre anni. "

"Sei svenuto dopo aver insultato il Buddha."

"L'ho fatto? Perché non mi hai sparato? "

"Non pensavo fossi vivo."

"Comunque, cosa ho detto?"

"Hai detto che Gautama Buddha è stato il più grande venditore della storia."

Per Jones: “Avevo ragione. Non stava vendendo niente. "


Il gruppo esplora e discute la plasticità dell'identità - religiosa, nazionale, culturale, individuale, sessuale, persino di genere - i vari interlocutori che monologano con maggiore passione mentre la scena si costruisce. Fui completamente incantato e mi resi conto: 1) Non mi importava più se il narratore esigeva il suo voto di vendetta, perché non volevo che il libro finisse; 2) Da allora non avevo più letto una scena di dialoghi così avvincenti e intriganti tra un gruppo di persone Dashiell Hammett or Robertson Davies e 3) Aspetta un secondo: Robertson Davies ?!

Sì, davvero. Burdett è esperto nel giocare con mistero, in ogni senso della parola, scatenando un sottile danno alle aspettative del lettore. I capitoli sono brevi e facilmente consumabili, ma il senso di immersione che forniscono è estremamente profondo. Mi sono fermato di frequente a considerare come un punto di vista un tempo alieno fosse appena stato ingerito come chiaro buon senso. Burdett realizza il più prezioso dei successi romanistici: rendere lo straniero non solo spiegabile, ma familiare.

E ora devo restituire questa copia del libro alla biblioteca, mentre aspetto che arrivi la mia copia per posta, in modo da poter rileggere questo favoloso libro con un occhio più attento e una matita affilata.
data di revisione 04/21/2020
Elmira Doster

Il romanzo Platform mi ha interessato all'economia politica culturale del turismo sessuale, dell'incontro sessuale e dell'industria dei servizi sessuali.

Poi ho sentito parlare dei 4 romanzi di John Burdett (3 sono usciti, sta scrivendo il 4 °) con sede a Bangkok. Ognuno è un romanzo poliziesco. Il personaggio principale è quello che chiamo un "mixo" - madre tailandese, padre afroamericano. Sua madre è una prostituta riprovata, ed è un detective non fallito che segue il percorso 8 volte del buddismo. L'ambientazione e la trama sono ambientate nell'industria del sesso.

Mentre la piattaforma di Houellebecq è raccontata da un punto di vista bianco, francese, europeo, Burdett - che è un inglese trasferito - scrive da un punto di vista tailandese. Il genere poliziesco è davvero un mezzo per Burdett per commentare gli incontri est-ovest o nord-sud. E i libri sono anche la meditazione sulla perdita ribelle dell'Occidente e la sottile sovversione e continuità dell'Oriente.

Soprattutto, i romanzi sono divertenti - spesso ho riso ad alta voce.

Il lavoro di Burdett è molto divertente. Non è Marquez o Allende o Ghosh, ma c'è qualcosa qui. Il suo commento sull'incontro culturale è preciso e mi fa smettere di pensare.

Ho letto Bankok Tatoo e mi trovo a metà degli Haunt di Bangkok.

(Non per i seccatori).
data di revisione 04/21/2020
Nicolette Loyer

Un sergente marino viene assassinato tramite un cobra e un paio di sgargianti poliziotti di Bangkok iniziano a indagare. Proprio quando stai pensando che ci stiamo dirigendo verso un amico poliziotto, l'uomo retto dal libro viene ucciso e il gonzo, tutto va bene, il poliziotto va sulla pista della vendetta.

Roba buona. Davvero efficace in alcuni punti.
data di revisione 04/21/2020
Letta Hoomana

4 stelle

Se stai cercando il mistero tradizionale, allora sei arrivato al libro sbagliato.

Se vuoi una versione originale del genere misterioso, con alcuni lievi brividi, atteggiamenti tailandesi sul sesso / sessualità e buddismo che è cucito all'interno della trama come la seta; allora questo è sicuramente il libro giusto.

Sonchai Jitpleecheep è il nostro onesto poliziotto thailandese, a caccia dell'assassino dei suoi partner. È immerso profondamente in un noto insabbiamento e cospirazione di un vecchio omicidio, a lui sconosciuto. È vulnerabile, imperfetto, eppure ha una forte composizione come essere umano, che non puoi fare a meno di fare il tifo per lui. Sembra quasi costruire il mondo per il resto della serie, è così bello.

Il finale ha causato la perdita di 1/2 stella. Non voglio nemmeno accennare a quello che è successo.

Consigliato. :)
data di revisione 04/21/2020
Nerin Seaquist

mi è piaciuto questo libro, ma alla fine non ne sono stato completamente soddisfatto. di solito mi piace finire un libro di tipo birichino come questo con la sensazione di "ahhhhhh che era buono", ma alla fine di questo mi sentivo un po '"meh".

mi è davvero piaciuto leggere della Tailandia / Bangkok, data la mia ossessione per la regione, quindi è stato bello. ma i personaggi non avevano davvero molta profondità (e talvolta erano piuttosto non plausibili), e volevo che la trama avesse più colpi di scena e fosse più eccitante.
data di revisione 04/21/2020
Moreta Brocks

Concetto interessante e abbastanza avvincente, ma non posso prendere sul serio un libro che si vanta di essere "impeccabilmente studiato" sulla copertina, e quindi l'unica e sola frase tedesca in tutto il libro non è nemmeno scritta correttamente. Non riesco a giudicare quanto bene l'autore abbia condotto le sue ricerche sul buddismo e sulla cultura tailandese, ma quell'ortografia è semplicemente pigra.
data di revisione 04/21/2020
Janenna Kilroy

Questo libro non mi è piaciuto per niente. Mi piace leggere di tanto in tanto i thriller e non mi aspetto mai che siano i vincitori di Pulitzer. Detto questo, questo libro è spazzatura calda.

Prima di tutto, non sono un esperto di thailandese o thailandese, ma questo libro grida che sia stato scritto da una persona non thailandese. Il modo in cui il personaggio pensa e parla non sembra affatto autentico. È estremamente ovvio che è stato scritto da alcuni americani che hanno avuto alcune conversazioni simboliche con i thailandesi e hanno pensato di poter scrivere storie dalla loro prospettiva.

Inoltre non mi è piaciuta la combinazione di buddismo e violenza. Riesco a leggere materiale buddista e posso leggere materiale violento, ma questo libro combina i due e mi è sembrato molto irrealistico.

Infine, le cose che accadono in questo romanzo sono così lontane dalla realtà in senso tecnico / logistico. Le cose che accadono sono un cliché ed esagerato come sarebbe un brutto film d'azione. Come ho detto sopra, non mi aspetto una scrittura di alta qualità da un thriller, ma ci sono thriller molto migliori là fuori di questo.

Questo è tutto ciò che voglio davvero dire su questo libro. Non voglio perdere altro tempo.
data di revisione 04/21/2020
Merlin Byland

Questo libro non era quello che mi aspettavo. Ho pensato che sarebbe stato un thriller o un romanzo poliziesco. Piuttosto, è uno sguardo approfondito sulla cultura del sesso e del crimine a Bangkok, in Thailandia. L'autore scrive (attraverso la voce del narratore) "Questa non è una whodunit, vero? Più simile a un whatwillshedonext." Questa è una descrizione perfetta di questo libro. Capisci i dettagli del crimine mentre leggi, ma soprattutto, capisci PERCHÉ le cose accadono. E il PERCHÉ è nel contesto degli occhi profondi, filosofici ma anche cinicamente realistici del protagonista, un poliziotto thailandese buddista non corrotto, che a sua volta è mezzo americano. Sì, i personaggi sono complessi come sembrano. Inoltre, apprendi la cultura thailandese, la prospettiva thailandese sul crimine, la prostituzione, la corruzione all'interno delle agenzie governative, nonché l'interscambio con altre culture (in particolare americane). Libro fantastico con dettagli grintosi e intricati.
data di revisione 04/21/2020
Marcia Neace

A malapena 2 stelle. Mi è piaciuto il personaggio principale, Sonchai, ed ero comprensivo del suo desiderio di vendicare la morte del suo partner, ma la maggior parte degli altri personaggi erano o stereotipati o offensivi. L'agente dell'FBI era una fantasia di qualsiasi romanzo poliziesco bollente, una bella bionda apparentemente affamata di sesso, desiderosa di Sonchai. Per favore. Pensavo che l'assassino fosse ovvio abbastanza presto, quindi probabilmente non avrei continuato a leggere tranne che questa era una selezione di librerie. Mi sono piaciuti i riferimenti al modo in cui il buddismo ha informato la vita di Sonchai e Pichai, ma l'autore mancava di credibilità per me, quindi non sono fiducioso nella sua visione della religione orientale. E dovevi comprarlo anche per accettare parzialmente il finale. Solo non la mia tazza di tè.
data di revisione 04/21/2020
Constantine Empey

C'erano parti di questo libro che erano OK. Le discussioni tra l'agente dell'FBI e l'eroe thailandese sulla cultura del consumismo rispetto a quelle di un paese buddista avevano alcuni punti interessanti. La scena del delitto iniziale e la punizione sono state fatte al cattivo. Ma ho solo pensato che ci fossero molti pretenziosi pregiudizi occidentali nei confronti dei thailandesi e delle loro convinzioni. Sembrava anche che le strip club e la prostituzione andassero bene in un modo strano.
Questo libro non è all'altezza della serie Dr. Siri Paiboun di Colin Cotterill in cui i personaggi sono affascinanti e non caricature e c'è un rispetto mostrato per le persone e le loro credenze.
data di revisione 04/21/2020
Herald Clarence

Con il botto (o, piuttosto, un morso velenoso) John Burdett ci introduce nel mondo spirituale, ma corrotto, della polizia di Bangkok, con l'assassinio di droga impazzito di un ufficio dell'esercito afroamericano espatriato a Bangkok. L'attacco uccide anche un ufficiale di polizia e il suo partner / fratello spirituale, cerca il suo assassino. Ciò rivela un mondo colorato di decadenza espatriata, prostitute orientate al business, poliziotti corrotti, cibo piccante, buddismo, ospedali specializzati in operazioni transessuali, commercio di giada e alcune delle sfaccettature più affascinanti della cultura tailandese.
data di revisione 04/21/2020
Courtney Skretowicz

O sei un fan delle prostitute thailandesi e dell'intera scena, oppure non lo sei. Ma se sei un fan di Raymond Chandler, beh, lo metti giù e rileggi uno dei suoi.
data di revisione 04/21/2020
Hofstetter Pavelko

Il contrabbando di droga, il commercio illegale di giada e la chirurgia di riassegnazione di genere guidano prima la narrazione nella serie di Burdett, un mix elettrizzante e potente di esotico, erotico e narcotico.
data di revisione 04/21/2020
Caldera Rudisell

Un romanzo poliziesco ambientato a Bangkok e caratterizzato da un devoto detective buddista, il figlio di una ragazza bar tailandese (ora in pensione) e un GI americano ormai scomparso

Ho adorato lo stile di scrittura e la narrazione del protagonista. Gran parte del romanzo è ambientato nel quartiere a luci rosse di Bangkok, che non manca di essere affascinante. La corruzione istituzionale e il clientelismo nella società thailandese sono scioccanti farang lettore (che a volte viene indirizzato direttamente), ma è stato chiarito che si può fare del bene all'interno del sistema. La riluttanza del detective a prendere tangenti è vista dai suoi pari come quasi perversa.

Non mi piaceva la rappresentazione selvaggiamente incoerente dell'agente femminile dell'FBI, e la trama vaga più di un po ', diventando incredula verso la fine. Tuttavia, lo stile narrativo e l'ambiente vivido lo rendono un'ottima lettura.
data di revisione 04/21/2020
Greenlee Aviles

Questo è un libro molto insolito, non per tutti certamente, e non per i deboli di cuore. In termini di base, è un mistero di omicidio. L'investigatore che sta indagando è un figlio metà-tailandese e mezzo-farang (americano) di una prostituta che ha trascorso i suoi anni formativi in ​​un monastero buddista. Le sue convinzioni buddiste colorano le indagini e il denouement è sicuramente una soluzione buddista. Le situazioni sono piuttosto difficili ma sembrano rappresentare la vita reale nelle zone turistiche orientate al sesso della Thailandia. È una storia intrigante, molto diversa dalla mia solita roba misteriosa per omicidio. John Burdett ha scritto una serie di libri con il detective tailandese Sonchai Jitpleecheep.
data di revisione 04/21/2020
Grevera Vidro

Difficile classificare questo, in parte mistero, in parte procedurale della polizia, in parte diario di viaggio sotterraneo. Buona cavalcata selvaggia.
data di revisione 04/21/2020
Dorine Schoolfield

Strano, ma interessante. Difficile in punti. Non sono sicuro che leggerò sequel. Vale la pena considerare.

Lascia una recensione per Bangkok 8