Homepage > Saggistica > Memoir > BooksAboutBooks > La mia vita da lettura Recensioni

La mia vita da lettura

My Reading Life
Da Pat Conroy
Recensioni: 30 | Valutazione complessiva: Bene
Premiato
12
Bene
14
Media
4
Male
0
Terribile
0
L'autore di best seller Pat Conroy riconosce i libri che lo hanno plasmato e celebra il profondo effetto che la lettura ha avuto sulla sua vita. Pat Conroy, l'amatissimo narratore americano, è un lettore vorace. A partire da una passione d'infanzia che è fiorita in un compagno per tutta la vita, la lettura è stata il portale di Conroys verso il mondo, sia negli angoli più remoti del globo che

Recensioni

data di revisione 04/21/2020
Camila Espalin

"La voce di mia madre e i pugni di mio padre sono i due reggilibri della mia infanzia e formano la base della mia arte."

foto Pat20Conroy_zpsyd0wyeas.jpg

Ho avuto il distinto piacere di incontrare Pat Conroy in un libro firmato nella Contea di Marin, in California. Fu durante il suo Beach Music tour nel 1995. Trasudava fascino del sud e balenava il suo rasoio affinato. Ha mantenuto la grande folla che era lì per vederlo ridere e sorridere per tutta la sua presentazione. Le sue guance erano rosee e i suoi forti capelli bianchi formavano un nimbo intorno alla sua testa. Principe delle maree era stato un grande successo per lui nel 1986. Nel 1995 era stato assicurato un posto nella lista dei bestseller con qualsiasi libro che voleva pubblicare, ma era facile vedere, dal modo in cui interagiva con i suoi fan, che non stava prendendo niente per scontato. Ha davvero apprezzato i suoi lettori.

Posso dire di aver incontrato Conroy nel 1995, ma l'ho incontrato davvero nel 1986 quando ho letto Principe delle maree. È impossibile separare l'uomo / ragazzo dalla scrittura. Ha minato la sua vita per quei punti di contatto che risuonano con i lettori perché il dolore è reale e la gioia è genuina. Ogni volta che leggi un libro di Conroy, piangi fino a quando ridi e ridi fino a quando piangi. La vita tende ad essere agrodolce e gli alti e bassi della vita di Conroy sono stati montuosi e cavernosi. Anche questo libro, La mia vita da lettura, mi ha fatto a pezzi in diversi punti. Leggere le sue parole è vedere la sua anima.

Quando visse ad Atlanta, iniziò a frequentare questa libreria chiamata The Old New York Book Shop e, per la prima volta nella sua vita, divenne un collezionista di libri. La dolce follia che ha afflitto molti di noi non lo ha mai lasciato andare, e per il resto della sua vita, ha continuato ad aggiungere libri alla sua biblioteca personale. Era un fan di altri scrittori, ma ammette che a volte essere amici con loro può essere insidioso. La gelosia professionale è un mostro dagli occhi verdi con zanne e punte sporgenti che possono fare buchi nelle amicizie più sostanziali.

Parla in questo libro della sua riverenza per Thomas Wolfe e ammette liberamente che alcune delle sue debolezze come scrittore provengono forse dall'amare troppo Wolfe. C'è sicuramente qualcosa al di là di molti di noi negli scritti di Thomas Wolfe. Cerca di scrivere nel modo più sincero possibile su come percepisce le cose. Sfortunatamente, lascia molti lettori in una nuvola di polvere su una strada di campagna senza avere idea di quale sia il percorso migliore per tornare alla loro realtà. Fortunatamente, l'editore di talento Maxwell Perkins è stato in grado di prendere il baule pieno di parole che Wolfe avrebbe scaricato nel suo ufficio e lo avrebbe trasformato in una parvenza di storia. Wolfe è epico e imperfetto, ma per me è simile a William Faulkner e richiede un po 'di pazienza. Se liberi la mente, alla fine inizierai a cogliere la cadenza della sua voce.

Il padre di Conroy era un pilota della Marine Corp e, quando era arrabbiato, ricorreva spesso ai suoi pugni. Pat scrisse un fantastico romanzo su di lui chiamato Il grande Santini era così preciso che sua madre lo usò come parte della sua difesa nel suo processo di divorzio. "La mia giovinezza si è riempita dell'antica vergogna di un figlio che non può proteggere sua madre." Conroy è stato allontanato da molti membri della sua famiglia per la pubblicazione dei suoi libri. Ha infranto il codice, parlando di quello che era successo a lui, sua madre e i suoi fratelli. A quanto pare, ha anche perso il contatto con sua figlia e, con la speranza che lei legga ancora i suoi libri, ha messo questa dedizione davanti La mia vita da lettura:

"Questo libro è dedicato a mia figlia perduta, Susannah Ansley Conroy. Sappi questo: ti amo con il cuore e lo farò sempre. Il tuo ritorno alla mia vita sarebbe uno dei momenti più felici che potessi immaginare. "

Non so se abbia mai risposto alla richiesta di suo padre, ma data la quantità di dolore che Pat Conroy ha accumulato nella sua vita, spero che prima che morisse hanno trovato il modo di fare pace l'uno con l'altro.

I libri erano così importanti per Conroy. La Marine Corp li trasferiva ogni anno, quindi gli amici erano temporanei come i fazzoletti, ma ogni nuovo posto in cui era atterrato, c'era una biblioteca diversa da esplorare. Poteva fare "nuovi amici" o passare del tempo con "vecchi amici". I libri erano sempre disponibili quando ne aveva bisogno. Poteva cadere nelle pagine di un libro per sfuggire ai pugni arrabbiati di suo padre o alle miserabili lacrime di sua madre.

Discute di Tolkien, Tucidide, Milton, Whitman, Philip Roth e racconta un incontro piuttosto sfortunato e imbarazzante con Adrienne Rich. Trascorre un intero capitolo discutendo estenuamente il contributo veramente epico di Leo Tolstoy alla letteratura. Essere preparato; ti farà tirare quel tomo polveroso Guerra e pace entro la fine del capitolo. Il mio preferito, tuttavia, era nelle pagine finali, quando condivide il suo incontro con Jonathan Carroll, che ritengo sia uno di quelli che sono stati scrittori radar di cui pochi conoscono. Ho anche avuto la possibilità di incontrare Carroll ad Austin, in Texas. Ho caricato la moglie e due bambini piccoli, e abbiamo guidato 10 ore in un modo solo per avere la possibilità di incontrarlo. Era alla fine di un lungo viaggio ed era ovviamente stanco, ma presto si rianimò per la folla, che molti come noi avevano percorso un po 'di distanza per vederlo. La descrizione di Conroy della sua esperienza con i libri di Carroll mi ha fatto tirare il primo libro di Jonathan La terra delle risate prêt-à-porter. Proprio come la prima volta che l'ho letto, non sono riuscito a metterlo giù.

foto IMG_1557_zpsy8lkf2lr.jpg
Come puoi vedere, ero molto più elettrizzato all'incontro con Jonathan Carroll che a incontrarmi. Mi ha detto che era vicino alla fine di un tour di libri brutalmente lungo, ma ha comunque tenuto una grande esibizione per i suoi fan.

Leggere un libro come questo mi fa sempre riflettere sulla mia vita. La mia vita da lettura. Ho dedicato gran parte della mia vita alla ricerca di libri, alla lettura di libri, alla raccolta di libri. Ho sicuramente trovato un'anima affine nelle pagine di questo libro.

Se desideri vedere altre recensioni dei miei libri e film più recenti, visita http://www.jeffreykeeten.com
Ho anche una pagina di blogger di Facebook su:https://www.facebook.com/JeffreyKeeten
data di revisione 04/21/2020
Hastie Segobia

Cinque stelle gloriose e sentimentali per il libro di memorie di Pat Conroy su libri e letture.

Il signor Conroy è morto il mese scorso e io ho ripreso La mia vita da lettura come omaggio a lui. Quando l'ho scelto dalla sua lista di opere, non mi rendevo conto di quanto mi sarebbe piaciuto questo gioiello di un libro, di come mi sarei soffermato sui capitoli, impiegando settimane a leggerlo perché non volevo restituirlo al libreria ancora. Tenere questo bel libro in mio possesso era un modo per tenere il signor Conroy in giro, ancora per un po '.

L'unico libro di Conroy che avevo letto in precedenza era Il principe delle maree, che è una specie di romanzo e che consiglio vivamente se ti piacciono le storie ricche del dramma familiare meridionale. Ma dopo aver letto questo libro di memorie, voglio leggere tutte le sue opere, in particolare I grandi Santinti e Beach Music, due romanzi che hanno significato così tanto per lui che ha avuto esaurimenti nervosi mentre li scriveva.

La mia vita da lettura ha bellissime storie e descrizioni di libri, persone e luoghi che hanno significato molto per lui. I miei capitoli preferiti riguardavano sua madre e Via col vento; un insegnante di inglese delle superiori che gli ha cambiato la vita; un proprietario di una libreria che a malincuore divenne suo amico; le sue storie sull'essere un marmocchio militare; le sue lettere d'amore a Thomas Wolfe e James Dickey; il suo omaggio a Tolstoj; e una spiegazione del perché scrive.

Una sezione che è stata particolarmente commovente è stata una conversazione che ha avuto con un burbero rappresentante di libri, di nome Norman Berg. Conroy aveva appena pubblicato il suo libro di memorie L'acqua è ampiae Berg pensava che Conroy potesse fare di meglio:


"Don't you want to matter?" Norman Berg asked me ... "Don't you want to be part of the literary discussion? Don't you think about your place in literature?"

"No, I haven't thought about any of that, Mr. Berg."

"Then what do you want?" he asked me. "Why are you doing this?"

"Because I want to to be remembered."


La lettura di quelle settimane dopo la morte di Conroy mi diede una pausa, per essere sicuri.

Questo è un libro di memorie fatto per i lettori, specialmente se apprezzi i passaggi ponderati e le descrizioni elaborate, e l'ho adorato. Saluti a lei, signor Conroy. Ti ricorderò.

citazioni preferite
"[Mia madre] ha letto così tanti libri che era famosa tra i bibliotecari in ogni città in cui era entrata. Dato che non frequentava il college, guardava i bibliotecari come il suo tappeto magico in una seria vita intellettuale. I libri contenevano potenti amuleti che potevano condurre a percorsi di una certa saggezza. I romanzi le hanno insegnato tutto ciò che aveva bisogno di sapere sui misteri e le incertezze dell'essere umani. Era sicura che se fosse riuscita a trovare il libro giusto, avrebbe rivelato ciò che le era necessario per diventare una donna di sostanza e parti."

"Fin dall'inizio ho cercato quegli scrittori senza paura di suscitare le emozioni, che mi affidano le loro passioni più oscure, i loro desideri più indistruttibili e i loro dubbi più mortali. Mi fido dei grandi romanzieri che mi insegnano come vivere , come sentirsi, come amare e odiare. Mi fido di loro per mostrarmi i pericoli che incontrerò sulla strada mentre barcollo sul mio passaggio travagliato attraverso una complicata vita di libri che cercano di raggiungermi come morire ".

"Se c'è un lavoro più importante dell'insegnamento, spero di conoscerlo prima di morire."

"Quando raccolgo un libro, la preghiera che viene fuori da me è che mi cambia completamente e che non sono l'uomo che per primo ha scelto quel libro da uno scaffale ben fornito."

"Wolfe scrive come un uomo in fiamme che non ha la minima idea di come non essere in fiamme. Sì, vedo i difetti di Thomas Wolfe e non me ne potrebbe fregare di meno. La sua arte è esagerata e tuttavia la trovo incomparabilmente bella." [Allo stesso modo, posso vedere i difetti di Conroy, ma non mi dà fastidio. Apprezzo la bellezza del suo lavoro.]

"Tolstoj svolge i compiti più rari e preziosi, uno che è quasi completamente scomparso dalla finzione moderna. Lotta con le questioni filosofiche di come persone come te e me riescono a vivere una vita lodevole e costruttiva. Leggere Tolstoj ci fa lottare per essere persone migliori: mariti e mogli migliori, figli e amici. Cerca di insegnarci a vivere facendoci partecipare alle esperienze traboccanti di storie del suo mondo immaginario. Leggendo Leo Tolstoy, incontrerai un romanziere di cui ti sei innamorato il suo mondo e tutto ciò che vedeva e sentiva in esso ".

"Alcuni scrittori americani sono più cattivi dei serial killer, ma molto più articolati, e questa è sempre la grande sorpresa che attende i giovani uomini e donne che sciamano verso le università, con la testa che ronza con tutto il bagliore, la freschezza e l'umiltà della lingua stessa. "

"La voce di mia madre e i pugni di mio padre sono i due reggilibri della mia infanzia e formano la base della mia arte."

"La mia caccia sarà sempre per mia madre. Non poteva darmi da sola, ma mi ha dato la letteratura in sostituzione. Non ho idea di chi fosse, e scrivo i miei libri come un modo per scoprirlo."

"Ho cercato di leggere duecento pagine ogni giorno della mia vita da quando ero una matricola al liceo, perché sapevo che sarei arrivato alla scrittura di libri senza il peso della cultura e imparando che un posto consolidato, sicuro di sé la famiglia poteva offrire ai suoi figli. Ho raccolto quelle lunghe e malinconiche liste dei grandi libri che gli insegnanti di inglese delle scuole superiori hanno distribuito agli studenti universitari e ho fatto affidamento sul fatto di aver consumato quelle serie litanie di libri come un modo per farmi strada nel vita letteraria. Ancora oggi, cerco i libri favolosi che mi cambieranno completamente. Mi trovo più felice nel mezzo di un libro in cui dimentico che sto leggendo, ma sono invece immerso in una vita inventata vissuta al tono più alto. La lettura è la forma di esilio più gratificante e la disciplina necessaria per un romanziere che brucia l'ambizione di migliorare. "

"Ecco tutto ciò che chiedo a un libro: dammi tutto. Tutto e non tralasciare una sola parola."
data di revisione 04/21/2020
Pendergast Donalson

4.5 ★
scrittore Thomas Wolfe morì a 37 anni. Alla fine di un capitolo a lui dedicato Pat Conroy ha scritto "I migliori romanzi di Wolfe dormono in segreto su una collina ad Asheville, accanto a lui per sempre, o almeno, questo è ciò in cui credo." Per fortuna questo autore ha vissuto molto più a lungo e mi piacerebbe credere che il suo meglio fosse dietro di lui, ma aveva piani per altri libri e aveva 200 pagine in una quando è passato.
Ricordando come Guarda verso casa, Angelo ha influenzato la sua vita da giovane, mi ha quasi convinto a fare una rilettura, ma poi ho letto un paio di recensioni di amici e ho pensato che fosse meglio lasciarlo ai miei anni giovanili. Ma ciò suggerisce quanto in modo convincente la penna di Conroy possa fare la sua magia su di me.
Legge Guerra e pace tre volte. “Se ho una certezza al mondo, è che Adolf Hitler non l'ha letto prima di inviare il Terzo Reich nel cuore della Russia. . . Invidio il giovane o la donna a raccogliere questo libro per la prima volta più di qualsiasi lettore al mondo ” (potrei essere io). . . Dopo averlo letto, non sarai più lo stesso. Questa è la mia promessa per te. " Quando descrive come vari autori e maestri lo hanno incantato, incendiato e commosso, ho dovuto meditare sul fatto che non ho dubbi di aver perso alcune cose per mancanza di una rigorosa attenzione ai dettagli nella mia vita di lettura.
In questo giorno di adorazione ai piedi di celebrità e atleti, ho trovato grande soddisfazione nel riconoscimento di come autori e insegnanti fossero gli eroi e gli sheroes nella sua vita. Non credo che qualcuno amasse i libri tanto quanto Conroy. Che favolosa vita di lettura ha avuto e che esperienza di lettura altrettanto gratificante per qualsiasi bibliofilo condividere il suo viaggio ed entusiasmo in queste pagine. I suoi manoscritti incompiuti sono una grande perdita per quelli di noi che erano felici e commossi dalla sua prosa. Grazie e RIP Pat Conroy. Posso solo sperare in un'aldilà in cui tu e Wolfe state discutendo le vostre opere incompiute e ricordando tutti i libri che sono venuti prima.
data di revisione 04/21/2020
Byram Weiskopf

Il signor Conroy ama le parole. Ama il loro flusso, la loro caduta e il loro gioco. E non ha paura di usarli. L'ho imparato quando ho iniziato a leggere la sua narrativa con le sue esultanti frasi fiorite, con i suoi parallelismi con la sua stessa vita. Questo libro di saggistica mi dice perché scrive come fa.

Sebbene intitolato My Reading Life, questo libro parla anche della sua vita da scrittore e della sua vita in generale. I quindici capitoli si rivolgono a una persona, un libro o un tempo diversi che alla fine hanno modellato chi è e come scrive.

Sono cresciuto un ragazzo infestato dalle parole. Sentii parole dentro di me e le conservai meravigliose come perle. Li ho messi in bocca, li ho fatti con le dita e li ho fatti rotolare intorno alla lingua. Mia madre riempì la mia ora di andare a letto con la poesia che suonava come le campane di Sanctus mentre elogiava l'ineffabile bellezza della lingua inglese con la sua voce profumata della Georgia. Ho trovato quell'alveare di parole bello oltre ogni mezzo di comunicazione.

Ero inorridito e imbarazzato come una donna di apprendere quanto fosse stato maltrattato in una conferenza con gli scrittori nei primi giorni del femminismo militante, come un famoso autore di cui ho ammirato moltissimo il lavoro lo congedò di mano perché era un meridionale ragazzo bianco. Ho adorato gli scorci delle vite di altri autori, di come i loro scritti e le loro personalità potessero essere così in contrasto.

Ho odiato alcune delle descrizioni della sua vita a Parigi, dei macellai di cavalli, dei "cinquanta uomini algerini che fanno offerte alla giovanissima ragazza alla finestra".

Davanti alla finestra c'era un banditore che rimproverava gli uomini per il loro basso costo, e il rumore aumentò di tono mentre le offerte diventavano febbrili. La ragazza era molto giovane, fragile e non stava sorridendo.

Come può qualcuno vederlo e non voler fare qualcosa per aiutare la ragazza? Come può qualcuno chiedersi dei pensieri della ragazza ma rimanere un osservatore passivo?

Sono uno di quei lettori che non vogliono che tutte le frasi che leggo siano magre, anche se può esserci bellezza nella loro scarsità. Mi piacciono le frasi che mi portano via, lasciami annusare, vedere e sentire. Pat Conroy può scrivere queste frasi.

Desidero quel momento speciale in cui decollo nel puro cielo ricco di ossigeno di una frase che si diffonde in una notte in cui non posso seguire, dove perdo il controllo, dove la lingua mi prende e mi scuote in modo tale che io sento sia la sua vittima che il suo copilota.

La prossima volta che leggerò la fiction di Conroy, la apprezzerò ancora di più per aver compreso un po 'l'uomo che l'ha scritta.

Le citazioni sono state tratte da un manoscritto rilegato prima della pubblicazione e possono cambiare nell'edizione pubblicata. Grazie all'editore per avermi fornito una copia.
data di revisione 04/21/2020
Hauser Anenas

Questo libro è il tipo di libro che amo e odio contemporaneamente. Mi sono letteralmente ritrovato appeso a ogni parola (e sono così magiche, illustri) mentre giravo lentamente le pagine, temendo che potessi perdere un'altra ennesima e divertente dichiarazione del signor Conroy. OK, quindi l'unico aspetto di odio della mia relazione con questo libro è l'arduo compito di notare tutto quello che volevo ricordare con le bandiere post-it e i segni degli evidenziatori, per non parlare di cercare alcune parole il cui significato ho dovuto ossessivamente imparare. C'è così tanto da amare in ciò che Pat Conroy ci trasmette sulla sua vita di lettura, a dir poco prolifico. Conroy deve essere l'autore più letto di sempre. Non sono sicuro quando trova il tempo di scrivere, ma, naturalmente, sono molto grato che lo faccia. Ho avuto la fortuna di sentire queste parole che parlano ad un festival del libro, e poi ricordo di aver appeso ogni sua parola, non solo intelligente, questo incantatore del Sud è ma divertente da ridere a crepapelle. Leggere questo libro è stato come ascoltare lo stesso filatore di racconti dalla lingua d'argento. Gli approfondimenti sulla vita e la crescita di Pat Conroy come artista sono, ovviamente, una parte inesorabile di ciò che ha letto e perché. Alle persone apparentemente ordinarie, a partire dalla madre bibliografica, i luoghi, gli autori e i libri divorati ricevono capitoli separati in cui Conroy porta ciascuno in vita con la sua memoria e il suo valore. Gene Norris, un mentore / insegnante del liceo può essere singolarmente responsabile per il mio amato autore che incanala il suo amore o legge e scrive in un percorso geniale. Ho sentito un momento di epifania quando Conroy parla di "esattezza" come "virtù" e responsabilità di uno scrittore. Come con tutte le scritture significative, questa storia d'amore alla lettura ti spingerà a leggere di più, sia di Conroy che di altri. Conto di incontrare Pat Conroy a quel festival del libro come uno dei momenti salienti della mia vita di lettura. Fortunatamente, non sapevo quanto fosse intelligente in quel momento, dato che la sua civiltà meridionale e il suo sorriso abituale credono all'erudizione del suo status di semidio. Il suo modo di comportarti e il tuo modo ti invitano a dare sfogo a tutto ciò che hai in mente, e lo saluta con interesse e grazia. Leggendo la sua storia della sua vita di lettura, come se ci fosse un altro tipo, si capisce come un autore così sublime possa essere così umile.
data di revisione 04/21/2020
Lemkul Kulda

In tutta la mia vita di lettura, non ho mai letto un libro di Pat Conroy. Non saprei dirti perché - probabilmente perché ho visto "Prince of Tides" e ho pensato "schifo" che potrebbe (o non potrebbe) essere stato un completo errore di valutazione da parte mia. Quindi, quando un amico mi ha regalato "La mia vita da lettura" come regalo di Natale particolarmente premuroso, non sapevo se mi piacerebbe che scrivesse o odiassi la sua scrittura. Risulta un po 'di entrambi.

Lo stesso Conroy ammette che la sua prosa può essere vista come esagerata e non posso essere più d'accordo. Ecco una frase di esempio del suo capitolo sulle opere di Thomas Wolfe: "Ha mantenuto gli ululati, le incoerenze e i borbottii, questi inni di follia tongueless e spericolata che si alzano in un incubo, nelle terre desolate senza luna del sonno quando si muovono i minerali della grandezza attraverso le cellule morbide di tutti gli artisti, poi scompaiono quando la piena luce del giorno è su di noi e arrossiamo per i deliri e le follie dei nostri sé più profondi. " Accidenti! È un boccone. E qual era esattamente il suo punto di nuovo? Ho dimenticato in tutto il linguaggio opulento che mi ha appena lanciato. Ora immagina un intero libro pieno di frasi proprio così, e ancora di più !! (A proposito, pensi che in realtà intendesse "remi" e non "minerali"?) Ecco perché mi ci sono voluti quasi sei mesi per finire questo libro ragionevolmente breve: dovevo digerirlo in piccoli morsi o mi sarei ammalato finire un'intera torta a strati di cioccolato in una sola seduta ti farebbe star male. Questo è anche il motivo per cui questo libro non mi ha trasformato in un lettore che vuole leggere tutti i libri di Pat Conroy. Se sono anche per metà pieni di questo tipo di scrittura, vorrei semplicemente scadere.

MA ho adorato il messaggio di questo libro! Ha dedicato questo libro a una spiegazione di come e perché ha imparato ad amare la lettura. Quando sei un lettore dedicato, ti piace stare con altri lettori (grazie, Goodreads). Ti piace leggere libri, leggere libri e leggere libri. Conroy ha pensato attentamente al suo amore per la lettura ed è in grado di riconoscere come sua madre, la sua insegnante di liceo, un certo proprietario di una libreria, la città di Parigi e alcuni autori, tra gli altri, lo hanno trasformato in un diligente e felice lettore e scrittore, per l'avvio. Hai mai pensato al perché ti piace leggere? So di non averlo fatto, ma questo libro ha risuonato in me con le sue spiegazioni. Ecco una frase che ho adorato: "Voglio un libro così pieno di storia e di carattere che leggo pagina dopo pagina senza pensare a cibi e bevande, perché uno scrittore mi ha posseduto, mi ha fatto impazzire con una sete insopportabile di sapere cosa succederà dopo. " Questo mi spiega perché i lettori leggono.

PS: Nora Ephron è appena morta. Ho adorato il suo saggio sul piacere di leggere: trovalo se puoi e leggilo in suo onore. So solo che Pat Conroy direbbe "Amen".
data di revisione 04/21/2020
Olli Kam


Mi sono innamorato di questo libro sui libri - non era perfetto, ma mi è venuto vicino quanto ho scoperto per spiegare un profondo amore per tutto ciò che è libri e leggere, sparandogli da direzioni diverse. Pat Conroy può essere prolisso, ma scrive meravigliosamente e ama chiaramente i libri, modellandone la vita. E lo fa in modi ingegnosi: influenze su di lui in termini di persone, saggi, saggi di vita e libri stessi.

Per iniziare inizia con la sua infanzia, e quale prospettiva affascinante era per un amante dei libri. La sua educazione meridionale avrebbe chiaramente influenzato il tipo di scrittore che sarebbe diventato in seguito, ma non avevo idea di quanto credito fosse dovuto a sua madre, qualcuno a cui dedica diversi capitoli e punti. Era affascinata dalla lettura di libri di ogni dimensione e genere, rendendo chiaro ai bambini quanto fosse importante il mondo letterario, quanto fosse arricchente. Difficile non essere agganciato quando inizia a ridere di sua madre e del suo amore per i libri.

“Dato che non frequentava il college, guardava ai bibliotecari come il suo tappeto magico in una seria vita intellettuale. I libri contenevano potenti amuleti che potevano condurre a percorsi di una certa saggezza. I romanzi le hanno insegnato tutto ciò che aveva bisogno di sapere sui misteri e le incertezze dell'essere umani ".

Il secondo capitolo è interamente dedicato a quel libro epico, Via col vento, che mostra come fosse la preferita di sua madre e come lei ne abbia modellato la vita. Era un libro così importante e rispettato nella loro casa che sua madre lo incoraggiò, se dovesse diventare uno scrittore pubblicato, a usare la voce del sud. Forse la recensione del libro più lunga che abbia letto su di essa, che si è intrecciata con la sua vita e il suo futuro. Raramente ho visto qualcuno attribuire così tanta influenza a un libro.

Il terzo capitolo, più lungo degli altri, mostra l'altra persona della sua vita che ha contribuito a formarlo, un insegnante importante che lo avrebbe prelevato dal mese di casa per i viaggi, che portava i bambini per i loro test di patente di guida, che si trovava davanti al consiglio scolastico per salvare il suo lavoro incoraggiando "The Catcher in the Rye!" Le sue storie sono state un potente ricordo di quanto sia importante un ruolo che gli insegnanti possono svolgere e io ho adorato ogni sua parola. Sentito e intimo, l'insegnante è diventato un personaggio amato di cui sono rimasto affascinato mentre Conroy copre la sua vita e la sua influenza. Un eroe di libri.

Charles Dickens e Daufuskie Island sono stati brevi e dolci, parlando di un'opera teatrale a cui ha partecipato con un gruppo denutrito di bambini neri. È interessante perché mostra il limite della mentalità delle scuole e come è stato rimosso come potenziale aiuto per i bambini e offrendo loro letteratura / amore per la lettura. Che peccato.

Il Bibliotecario non è una storia meravigliosa di un tipico bibliotecario nel modo in cui li vediamo normalmente - autori e lettori conservano affascinanti ricordi di persone che vogliono aiutare a promuovere l'amore per la lettura. Questa donna era l'opposto. Ad ogni modo, credeva che il razzismo gli fosse costato il compito di cercare di essere un insegnante per i bambini, il che è sicuro che è successo a molte persone. Era difficile smettere di leggere la politica con il bibliotecario e le idee sbagliate, tanto spiacevole quanto la realtà.

"The Old New York Book Shop" è stato un capitolo affascinante. Dalla magia della libreria con il modo in cui si posizionava nella sua vita, allo sviluppo dell'amicizia con il proprietario, alle storie dei clienti bizzarri e relativi. Le storie sono state molto divertenti, pur mantenendo una validità penetrante.

Taglia le visioni e risponde a una domanda che avevo: la sua famiglia era minacciata da modelli di loro nei suoi libri? Hanno trovato offensiva la disfunzione scritta? Apparentemente con il libro The Great Santini, non solo ha contribuito a mandare in frantumi il suo matrimonio mentre si perdeva nello scriverlo, ma ha definitivamente eliminato sua nonna dalla sua vita e attirato minacce da altri parenti. Le reazioni di suo padre non erano neppure belle.

"La voce di mia madre e i pugni di mio padre sono due reggilibri della mia infanzia e formano la base della mia arte."

Il resto del libro copre tutto, dai viaggi a Parigi per aiutare i suoi scritti e le persone che incontra lì con differenze culturali (interessanti), le sue esperienze con il suo rappresentante e la promozione del libro (un altro punto di vista che era bello leggere con i libri), il suo esperienza alla sua prima conferenza di scrittura con i suoi positivi - e deludenti - risultati, la sua ammirazione per Thomas Wolfe, un altro insegnante che rispettava nella vita del college, la sua adorazione con le parole e praticamente tutto ciò a cui riesci a pensare.

È difficile capire la mia sezione preferita, ma devo continuare a tornare alla magia della vecchia libreria di New York e del rivenditore di libri lì. Trascorse anni nelle pareti di quel luogo con storie e avventure colorate. Conroy racconta del libraio e della sua vita e di tutti i cambiamenti che ne derivano, le feste future che si sono tenute lì, altre esperienze dell'autore mentre cresceva e la sua eventuale chiusura (triste e nostalgica).

Sul lato negativo, alcuni dei suoi paroloni e questo libro è in parte un libro di memorie (che di per sé va bene). A volte c'è un po 'di confusione, ma il suo amore per le parole è evidente e io ho adorato e adorato questo libro. Grandi cose per chiunque voglia immergersi nella mente di un altro amante del libro e vedere come sono stati influenzati dalle storie e dalle esperienze stratificate della lettura.

Altamente raccomandato!

“Ancora oggi, cerco i libri favolosi che mi cambieranno completamente. Mi trovo più felice nel mezzo di un libro che dimentico di leggere, ma sono invece immerso in una vita inventata vissuta al livello più alto. "
data di revisione 04/21/2020
Nahama Stauble

Pat Conroy in My Reading Life, esplora il suo amore per la lettura e come lo ha plasmato come scrittore. Dopo aver sentito della sua morte, ho dovuto leggere questo libro. Ho scelto la versione audio e ho ascoltato la sua voce che descriveva il suo amore per la lettura che è stato promosso da sua madre e un insegnante speciale. La mia lista di letture è cresciuta grazie al modo entusiasta, educato e amichevole di Conroy.
data di revisione 04/21/2020
Jud Wendy

"Ho cercato quegli scrittori senza paura di suscitare le emozioni, che mi affidano le loro passioni più oscure, i loro desideri più indistruttibili e i loro dubbi più mortali. Mi fido dei grandi romanzieri che mi insegnano come vivere, come sentire, come amare e odiare ... Lo prendo come un articolo di fede che i romanzi che ho amato vivranno dentro di me per sempre ... Che il libro accompagna il lettore per sempre, da quel giorno in poi, fa parte della generosa generosità della letteratura ".

Ho adorato questo libro e l'ho divorato. Non volevo che finisse: volevo continuare ad ascoltare il romanziere Pat Conroy che parlava di libri e della sua vita (la sua voce scritta è così intima, è come se stesse parlando bene con te!). Mentre scrive della sua passione per i libri, leggere e scrivere, sembra la melodia di un uccello canoro: ero così commosso dalla sua melodia. Ora so che devo leggere i suoi romanzi, tra cui il famoso The Prince of Tides. Incoraggio tutti i lettori seri a leggere questo libro!

Ci definiamo lettori dedicati, ma avere la vita di lettura di Pat Conroy significava qualcosa di completamente diverso. Scrive "leggere e pregare sono entrambi atti di adorazione per me". A partire dal liceo e attraverso il college, sua madre ha letto con lui ogni singolo racconto, poesia e romanzo che ha letto. Quanto è toccante questo atto di accompagnamento! Anche lei era una prolifica lettrice. E dal suo primo anno di liceo fino alla sua morte, mirava a leggere duecento pagine al giorno! Tra i suoi preferiti: Guerra e pace (dedica un intero capitolo a Tolstoj), Via col vento, i romanzi di Dickens e Thomas Wolfe. Ciò che ho trovato più incredibile, però, è stata la bellezza del suo linguaggio per esprimere il suo profondo amore per la vita della lettura.

"Questo è ciò che fa un buon libro - mette in ginocchio i lettori. Ti fa desiderare di credere in un mondo di cui hai appena letto - quello che ti farà sentire diverso rispetto al mondo in cui pensavi di vivere, al mondo che mai essere lo stesso."
data di revisione 04/21/2020
Dorsey Wasyliszyn

Mi è piaciuta questa cronaca degli interessi personali dell'autore Pat Conroy in libri e letteratura. Ottima lettura!
data di revisione 04/21/2020
Issie Bazarte

Ho una confessione da fare: non ho mai visto il film Il principe delle maree. Non ho nemmeno letto un singolo libro di Pat Conroy, un autore del sud che è prevalente in ogni negozio di libri in cui cammino nel mio raggio di tre stati.

Adesso cambierà. Dopo aver letto la sua lettera d'amore ai libri e alle persone che lo hanno condotto a quei libri, voglio vedere come la sua lettura sia stata il terreno fertile per i libri che ha prodotto.

Sfortunatamente, il libro non ha un indice di libri di cui parla, e probabilmente lavorerò su uno di questi, perché dopo aver letto come hanno avuto un impatto su di lui, vorrai anche leggerli. Ho trovato un elenco di "scrittori influenti" su il suo sito ufficiale, ma posso praticamente garantire che non abbia fatto la lista. Vedi, è chiaro dentro La mia vita da lettura che ha avuto un incontro orribile con Alice Walker, ma uno dei suoi libri è elencato, mentre James Dickey non lo è. Un intero capitolo è dedicato all'influenza di Dickey su Conroy e afferma di leggerlo ogni maledetto giorno. Quindi, in segno di protesta per quell'elenco incompleto, rimanete sintonizzati.

Di solito non sono un fan della scrittura fiorita e sentimentale, che Conroy stesso ammette è il suo più grande difetto (ma uno che non può o non vuole calciare). Lo disprezzo nelle descrizioni delle relazioni o della natura, ma per qualche ragione, sull'argomento dei libri e della lettura, non ne ho mai abbastanza. Mi sono seduto e ho letto questo libro una sola domenica pomeriggio, con due tazze di caffè. Ho dei foglietti che segnano molti pezzi diversi che includerò nel mio post sul blog perché sono troppo lunghi per andare qui. Basti dire che questo libro è profondamente legato a me.
data di revisione 04/21/2020
Fulton Randle

Questo libro mi ha fatto pensare per giorni. È entrato nella mia testa e sotto la mia pelle in modi che non mi aspettavo.

Prima di tutto, c'è la dedica "Questo libro è dedicato a mia figlia perduta, Susannah Ansley Conroy. Sappi questo, ti amo con il cuore e lo farò sempre. Il tuo ritorno alla mia vita sarebbe uno dei momenti più felici che potessi immaginare." Non sono riuscito a smettere di pensare a queste battute, chiedendomi cosa facesse Pat Conroy per far smettere a sua figlia di parlargli. Cosa ci vorrebbe per smettere di parlare con i miei genitori? Cosa potrei fare per fare in modo che i miei figli mi escludano dalle loro vite? È davvero insondabile per me.

Ho frugato un po 'su Internet e ho scoperto che Susannah Conroy non ha davvero parlato con suo padre da quando lui e sua madre hanno divorziato a metà degli anni '90. Ho anche imparato che la sorella di Conroy, Carol (la poetessa), non parla nemmeno con lui. Apparentemente non lo apprezzava come modella la poetessa suicida Savannah Wingo dopo di lei e da allora sono stati allontanati. Altri membri della famiglia di Conroy si rifiutarono di parlargli dopo che pubblicò "The Great Santini", arrivando al punto di picchettare i suoi acquisti di libri.

Capisco che la gente (specialmente le persone di una certa generazione) non apprezza il fatto che il loro bucato sporco venga mandato in onda per tutto il mondo, ma non posso fare a meno di pensare che c'è di più nella storia. È difficile leggere queste informazioni senza pensare che alcune di esse debbano essere colpa del caro vecchio Pat. Non so perché sono bloccato su questo, non posso scuoterlo. Non ha davvero alcuna attinenza con il libro stesso e tuttavia ha decisamente colorato la mia risposta. L'intero libro mi è sembrato triste, pesante. In molti modi, Conroy sembra ancora quel monello triste e solitario che cerca conforto nei libri. Continuo a volergli dire di smettere di tenere rancore, perdonare le persone nella sua vita, abbassare le braccia e far entrare le persone. Ridicolo, lo so, considerando che non so quasi nulla della situazione reale, ma è quello che ha fatto questo libro per me.

Bene, ora passiamo al libro stesso. Conroy scrive del suo amore per i libri e del modo in cui hanno modellato la sua vita e il suo mestiere. Scrive dei suoi libri preferiti, insegnanti, librerie e luoghi in cui scrivere. Scrive di libri con la stessa prosa luminosa che usa per creare personaggi. Parla del suo amore per le parole e la poesia e di come utilizzerà cinque aggettivi per rimodellare qualcosa che potrebbe essere riassunto semplicemente con uno. È un lettore appassionato, vorace, un amante delle parole e della scrittura. Dice che da quando era una matricola al liceo ha tentato di leggere 200 pagine al giorno. 200 pagine al giorno al liceo, al college alla Cittadella, ai suoi giorni da insegnante? Mi sento incredibilmente pigro solo a pensarci e questo non inizia nemmeno a toccare la quantità che scrive ogni giorno.

Leggere questo libro mi ha fatto venir voglia di leggere tutti i classici che mi sono persi e rileggere quelli che ho già letto. Mi ha fatto diventare nervoso, ansioso, desideroso di leggere, mi ha fatto desiderare di essere un lettore migliore.
data di revisione 04/21/2020
Obaza Piorkowski

Se ti piacciono i libri di Pat Conroy, ti piacerà questo libro. Se non lo fai, non lo farai.

La mia prima introduzione a Pat Conroy è stata attraverso il film "Conrack", con Jon Voight. Non avevo mai sentito parlare di Conroy, tanto meno leggerlo. Tuttavia, il film mi ha mandato a cercarlo. Quando ho trovato il filmato rilegato in brossura, mi sono appassionato.

Da quel momento in poi, ho letto i libri di Conroy. L'ho incontrato, parlato con lui e l'ho visto più volte sul circuito del libro. La sua voce è un suono familiare per me, e quando la trovo qui, posso riconoscerlo, prima di vedere la faccia da cui scorrono le parole. Quindi, quando raccolgo un nuovo Conroy ora, o torno a quello che ho letto, la voce di Pat Conroy mi sussurra mentre i miei occhi lampeggiano sulle parole sulla pagina. È un'esperienza di lettura molto piacevole.

Questo libro non parla tanto dei libri che hanno influenzato la vita di Conroy, ma delle persone della vita di Conroy che gli hanno presentato quei libri. È sorprendente vedere le dichiarazioni velenose di alcuni che hanno recensito questo memoriale letterario che proclama che Conroy è un razzista perché ha glorificato il sud di "Via col vento". Che triste. Quei lettori sembrano aver appena saltato il punto sul fatto che il capitolo relativo a quel romanzo è un poema in prosa in omaggio alla madre di Conroy che ha alimentato la sua immaginazione instillandolo con l'amore dei libri e leggendoli.

"My Reading Life" ha i suoi punti più alti e i suoi minimi. Le sezioni più belle sono quelle relative alla famiglia di Conroy, alla sua insegnante di inglese Gene Norris, proprietaria della libreria New Old York di Atlanta, e al suo primo rappresentante di libri che ha messo innumerevoli romanzi "essenziali" nelle mani di Conroy, dicendogli che avrebbe mai essere un grande scrittore.

Qui troverai l'umorismo secco di Conroy nel raccontare le sue esperienze di incontro con Alice Walker, espulso da un laboratorio di poesie di Adrienne Rich per essere un maschio ed essere americano a Parigi mentre scriveva "I signori della disciplina".

Qui troverai Donald Conroy, "Il grande Santini", che detiene ancora un controllo spavaldo della vita di Pat Conroy, che lo ammetta o meno. Conroy vorrebbe che il lettore credesse che la sua anima fosse a riposo con il fantasma di suo padre. Tuttavia, questa relazione infestata sembra pervadere tutte le opere di Pat Conroy.

I punti bassi del libro di memorie di Conroy sono, per questo lettore, quelle sezioni che trattano di un autore o di un libro per i quali non esiste alcun legame vivente con Conroy, un libro che non è stato messo nelle sue mani da una persona influente nella sua vita. La sezione su "Guerra e pace" sembrava forzata, che Conroy sentiva di non poter rivolgersi all'emittente della lettura senza includere quello che alcuni considerano il più grande romanzo mai scritto. Lo stesso Conroy dice che preferirebbe Anna Karenina. Bene, signor Conroy, perché non ne hai scritto?

Gli ultimi capitoli di "My Reading Life" sembrano essere il bersaglio del pubblico della lettura. Persino io, un fedele devoto delle opere di Conroy, mi sono ritrovato a pensare: "Mio, non sa come porre fine a questo". Quindi, forse i pochi capitoli finali sminuiscono ciò che è buono in questo libro. Un amico di Goodreads ha osservato: "Si è appena esaurito." Mi piacerebbe vedere lo sguardo sul volto di Conroy se questa signora glielo dicesse. Dopotutto, questo è l'americano a Parigi avvicinato da circoli di donne fiduciose della notte, che lo chiamano "Beeg Boy". Questo è l'uomo che fa amicizia con un poeta dallo spirito libero che si è goduto nel rivelare le sue esperienze sessuali con i suoi numerosi amanti. Conroy osservò, al punto, "Accidenti, sono contento che non siamo mai finiti nel sacco. Odio vedere che mi avevano rivelato di avere genitali di dimensioni chipmunk."





data di revisione 04/21/2020
Daphene Peard

Questo è il classico Pat per i fan di Conroy. Come al solito, rivela molto di se stesso e della sua famiglia. Quando ho detto a uno dei miei amici che avrei incontrato Pat Conroy e gli avrei fatto firmare il mio libro, mi ha chiesto se fosse un elenco di libri che ha letto. Nomina pochissimi libri in questo libro. Invece, ciascuno dei 15 capitoli è dedicato a una persona della sua vita, a cominciare da sua madre, che lo ha incoraggiato a leggere o scrivere.

Sono d'accordo con lui su molte cose: il suo amore per la storia (dice giustamente che molti autori oggi guardano dall'alto in basso la narrazione e di conseguenza i loro libri sono noiosi) e la sua preferenza di leggere dai libri piuttosto che dai dispositivi elettronici.

Questo è un libro per chi ama la scrittura di Pat Conroy, come me. Ho divorato ogni parola. È un grande narratore e ha un dono per le parole che pochi scrittori possiedono. Questo libro potrebbe non essere adatto a tutti, ma mentre stavo aspettando di incontrarlo, ho pensato che se avesse scritto la rubrica, sarei morente dalla voglia di leggerne ogni parola.
data di revisione 04/21/2020
Hadwyn Nordmeyer

Un'autobiografia o un libro di memorie attraverso i libri della propria vita - ce ne sono altri? Ho letto solo un libro precedente di questo tipo ed è stato anche bello. Mi ha anche colpito il fatto che Pat Conroy sia nato lo stesso anno di me - in realtà, due giorni prima del compleanno di mio marito. Gran parte del libro ha avuto luogo anche ad Atlanta, molto, molto vicino a dove vivo ora e ho vissuto negli anni '70. Visse a Rosedale, dietro Callenwolde per parte della sua infanzia, e ne scrisse in Prince of Tides. Da giovane scrittore, ha partecipato anche alla sua prima conferenza per scrittori a Callenwolde. Fu memorabilmente espulso da una presentazione di Adrienne Rich, la poetessa femminista, nei primi giorni del femminismo, quando il pubblico votò tutti i maschi. Non essendo molto un lettore di poesie, non ne avevo mai sentito parlare - e poi, mentre stavo ancora leggendo questo libro, il suo necrologio apparve sul giornale locale. Era morta a 82 anni.

Inoltre, Pat Conroy scrisse dell'impatto sulla sua vita di "The Old New York Bookseller" Clifford Graubart, il cui negozio era nel centro di Atlanta a quei tempi. Vivevo dentro e intorno alla zona, ma non ricordo di aver mai visto quel negozio. In quei giorni, stavo solo girando con la testa in una nuvola così impegnata e cercando di affrontare la vita e non ricordare la metà di quello che è successo - almeno il lato esterno degli eventi, ma un paio di anni fa io stesso è stato riferito a questo signore (signor Graubart). Ho ereditato la biblioteca dei miei nonni, e ha fatto una telefonata per vedere se qualcuno dei pochi libri che avevo passato finora valeva qualcosa e gli ho venduto diversi. Se / quando avrò un po 'di più lo chiamerò di nuovo, e poi potrò dirgli che ho letto di lui. (Da allora si è trasferito in periferia.)

Nel libro di Pat Conroy c'è un intero capitolo dedicato a Via col vento. Vale la pena leggere il libro solo per quel saggio. Era il libro preferito di sua madre e lei lo ha immerso fin da piccolo. Ha affrontato l'amore delle persone per questa era passata e anche i terribili problemi etici di quel mondo. Ha anche trascorso molto tempo in War and Peace che (shh) non ho letto. Apparentemente pone dilemmi simili a Gone With the Wind, poiché l'aristocrazia russa è stata costruita sul retro dei servi. Mi fa venire voglia di leggerlo.

Un altro segno a suo favore - sebbene non ne faccia un granché, non boicotta la letteratura israeliana, cioè non si è lasciato intimidire dal divieto del libro.

Avevo l'audio, ma ora dovrò prenderne una copia in modo da poter fare riferimento ad altri libri in cui è andato che ora voglio leggere. Per Pat Conroy, i libri sono le sue scritture, il suo Canone occidentale, attraverso il quale scopre come vivere la vita e il suo amore per loro è contagioso. Inoltre, mi ha aiutato a recuperare un po 'del mio passato che mi mancava la prima volta.
data di revisione 04/21/2020
Ceciley Durso

I libri di Conroy sono stati apprezzati nel corso degli anni. Ne ho letto la maggior parte. E in omaggio, ho pensato di leggere la sua opinione sulla sua vita da lettura.

Ha mantenuto il mio interesse. È un approfondito studio di sé sui suoi stessi sviluppi attraverso la lettura, i mentori e le influenze che circondavano i suoi percorsi di lettura. E alcuni di questi si applicavano alla sua stessa progressione alla copia di successo e alla vendita di libri.

La sua sensibilità alla sfumatura, l'identità del sud degli Stati Uniti e il mantenimento dell'odio e del disprezzo per il prepotente bullismo si manifestano in quasi ogni incrocio in tutte queste categorie / capitoli. Lo hanno cresciuto. E spesso ha scelto la persona "diversa" con cui identificarsi da vicino, mi è sembrato.

Sembra più un breve episodio. E non mi piacevano molto le porzioni di Guerra e Pace e Wolfe.
Sembravano riempitivi intonacati all'estremità per la lunghezza. Recensioni e risposte a quelli non hanno detto molto su Pat Conroy stesso, IMHO.

Vorrei che avrebbe esposto più del suo nucleo. O la sua mancanza di continuità. Sembra aver abbandonato la vicinanza in famiglia e altrove abbastanza facilmente per la sua fascia d'età / era. La sua profondità nella scrittura è emersa dal "male" e tuttavia conosciamo davvero solo il primo "padre".
data di revisione 04/21/2020
Tisman Kinnen

Pat Conroy rende omaggio a sua madre, agli insegnanti, ai librai e agli scrittori che lo hanno trasformato in un autore del sud molto popolare. Ama la bellezza del linguaggio e legge una poesia ogni giorno per lanciare i suoi succhi creativi prima di iniziare a scrivere. Conroy scrive: "Sono cresciuto un ragazzo infestato dalle parole. Ho sentito le parole dentro di me e le ho conservate meravigliosamente come perle. Le ho messe in bocca, le ho toccate e le ho arrotolate intorno alla mia lingua. Mia madre ha riempito la mia ora di andare a letto con la poesia che suonava come Sanctus campane mentre elogiava l'ineffabile bellezza della lingua inglese con la sua voce profumata della Georgia ".

Conroy è cresciuto come un marmocchio militare, frequentando undici scuole in dodici anni. È stato ispirato dalla madre amante dei libri e abusato dal padre pilota da caccia. Scrive dei suoi mentori e della sua vita di lettura che lo ha aiutato a far fronte alla sua situazione a casa quando era giovane, e ha influenzato la sua scrittura da adulto. Scrive che Thomas Wolfe, Leo Tolstoy e James Dickey furono tutte influenze profonde. Dopo aver letto questo libro divertente, ho un'altra delle sue opere in attesa della mia sedia da lettura preferita per divertirmi.
data di revisione 04/21/2020
Craddock Leonetti

“I libri sono cose viventi e il loro compito risiede nei voti di silenzio. Li tocchi mentre tremano di piacere divino. Li leggi e si addormentano in sogni felici per i prossimi dieci anni. Se fai loro il favore di comprenderli, di prendere nelle loro porzioni di dolore e saggezza, allora si stabiliscono in una residenza contenta nel tuo cuore. ”

Adoro libri di libri, letture e autori ... e questo non ha deluso.
data di revisione 04/21/2020
Bloch Wakefield

Questo è il Pat Conroy che ho adorato. Ho amato i suoi libri fino a quando ho letto "South of Broad", che ho trovato un "grande casino" - non all'altezza delle mie aspettative di un amato autore. Ma Pat Conroy è al suo meglio qui nel descrivere i libri e le persone che hanno influenzato la sua vita di scrittura. Lo amavo.

Ho particolarmente amato il capitolo in cui scrive un tributo a sua madre e il modo in cui lo ha diretto nel suo amore per i libri, il capitolo sul rapporto con un insegnante che lo ha salvato - Gene Norris, il capitolo su "The Old New York Book Shop "e la reazione della sua famiglia a" The Great Santini "(uno dei miei libri preferiti di tutti i tempi - anche il film è dannatamente buono!) e il capitolo sull'essere un marmocchio militare. Scrive meravigliosamente e con vera emozione e voglio possedere questo libro e rileggere ogni volta che l'umore potrebbe colpirmi.

Quando Conroy parla del suo processo di scrittura e del suo stile di scrittura, è brutalmente onesto e perspicace. "Le parole più potenti in inglese sono" raccontami una storia ", parole intimamente correlate alla complessità della storia, alle origini del linguaggio, alla continuità della specie, alla radice della nostra umanità, alla nostra singolarità e alla stessa arte. Sono nato nel secolo in cui i romanzi hanno perso le loro storie, le poesie le loro rime, i dipinti la loro forma e la musica la sua bellezza, ma ciò non significa che mi debba piacere quella tendenza o seguirla. "

Posso identificarmi con Pat Conroy quando scrive che ha frequentato 11 scuole in 12 anni mentre io frequentavo 14 scuole prima di partire per il college.

Posso commiserare con lui nell'amatissimo negozio di libri chiuso. Mi mancano ancora le nostre 2 librerie Borders locali e le librerie nei centri commerciali. I rivenditori di libri sono in serio pericolo di estinzione a causa di Amazon. Mi manca prendere una tazza di caffè, ascoltare musicisti locali e parlare di libri con altri acquirenti.

Riesco a leggere questo Pat Conroy con un nodo in gola per la bella parola scritta di nuovo. In omaggio al suo insegnante, Gene Norris, scrive "..." Raccontami una storia ", ha comandato, e l'ho fatto. Quelle furono le ultime parole che mi abbia mai parlato, e formarono un epitaffio squisito e inestimabile per un uomo la cui vita era ricca nella guida di bambini non suoi. Insegnò loro un linguaggio che era fragrante di bellezza, traditore per la perdita, a proprio agio con la follia e la disperazione e una parola d'ordine per l'amore stesso. I suoi studenti piansero Gene in tutto il mondo , ovunque si trovassero. Tutti erano entusiasti di far parte della danza. "
data di revisione 04/21/2020
Castor Barrucco

Ho appena letto alcuni capitoli, ma il lavoro è come previsto. . . meraviglioso.
Se sei uno scrittore che prende sul serio la sua chiamata, questo è un libro per te.


REVISIONE FINALE:

All'inizio, tutto il lavoro dello scrittore è derivato. Mentre maturiamo in questa meravigliosa arte di creare un mondo immaginario interessante e informativo come quello che vediamo intorno a noi, sviluppiamo il nostro stile. Questo (si spera) nuovo ed eccitante modo di vedere il mondo proviene da una varietà di fonti. Una è, ovviamente, la nostra esperienza. Altrettanto importante è ciò che apprendiamo leggendo il lavoro del grandissimo.
In My Reading LIfe, Pat Conroy rende omaggio a quelle persone e alle circostanze che lo hanno maggiormente influenzato. Sono sicuro che un giovane studente laureato un giorno scriverà una tesi sul ruolo svolto dalla madre di Conroy nell'aiutarlo a diventare un certo tipo di scrittore. Di certo è stata influente e anche altri, come suo padre, James Dickey ecc. Hanno avuto un ruolo.
Ciò che potrebbe interessare un lettore non pentito come quelli che abbiamo a Goodreads, sono i libri che Conroy nota di averlo influenzato di più. Non sarò uno spoiler e menzionarli qui.
Nello scrivere questo meraviglioso libro di memorie, Conroy ne ha aggiunto un altro a quei lavori fondamentali che possono servire come ispirazione e istruzione per tutti noi che ci preoccupiamo della parola scritta.
data di revisione 04/21/2020
Fawna Gaige

Pat Conroy è il mio autore preferito, è un narratore straordinario. Il primo libro che ho letto da lui è stato "South of Broad", ricordo di essere rimasto incantato dalla lingua e da come ha scritto i suoi personaggi con così tanta profondità e sostanza. Da allora, ho letto i suoi altri romanzi e non ha mai mancato di affascinarmi con i suoi scritti. Tutti i suoi personaggi sono così ricchi e vivaci e il suo stile di scrittura è oltre ogni descrizione, ti fa sentire simpatico con i personaggi che promette di avere un effetto duraturo su di te per gli anni a venire.

Questo libro non ha fatto eccezione, leggere le diverse persone che hanno plasmato la vita di Pat come scrittore è stato gratificante. Ho imparato molti nuovi fatti su ciò che ha vissuto crescendo e su come ha superato gli ostacoli difficili. Sebbene questo libro riguardasse principalmente la sua vita, ha anche reso omaggio ai suoi grandi eroi che hanno cambiato la sua vita tremendamente nel corso degli anni. Ci sono stati molti punti salienti di questo libro, ma il capitolo migliore è stato "Why I write.", È stato eccezionale il modo in cui ha chiaramente definito le ragioni alla base della sua scrittura e come trasforma i rifiuti in motivazioni.

Dio sospetta Pat Conroy, non esiste un autore che io sappia se può corrispondere al suo stile di scrittura o avvicinarsi al modo in cui sviluppa le storie in realtà.
data di revisione 04/21/2020
Olnek Strano

Questa storia d'amore da leggere ti spingerà a leggere di più, sia di questo filatore di racconti dalla lingua d'argento che di altri. Conroy racconta la sua storia d'amore per tutta la vita con la lingua inglese: come studente, lettore, insegnante e scrittore. I libri sono la nave su cui Conroy fuggì per la prima volta da un'infanzia travagliata e padre violento, il bullismo degli ufficiali come cadetto alla Cittadella da cui si laureò e in giovane età divenne un autore di successo nazionale.

Racconta come in tutta la sua vita abbia trovato significato nelle parole: attraverso l'autoeducazione di sua madre e la passione per "Via col vento", l'amorevole tutoraggio di Gene Norris, il suo insegnante di inglese di 9 ° grado, l'assurdità di Eileen Hunter, l'irascibile bibliotecario nel suo liceo di Beaufort, nella Carolina del Sud, i dettagli rapsodici dell'autore Thomas Wolfe, l'esattezza e la prosa porpora del poeta laureato del Congresso degli Stati Uniti e del romanziere James Dickey, e molto altro ancora.

Mentre leggi questo libro, ispirarti allo stesso viaggio di Conroy è forse una narrazione parallela e più potente: quella del modo in cui le parole hanno avuto un significato simile nella tua vita.
data di revisione 04/21/2020
Emiline Yeakle

Sono un grande fan di Pat Conroy. Ho letto quasi tutto ciò che ha pubblicato. È un maestro narratore e può creare personaggi così vividi che sono per sempre memorabili. Penso che ciò che amo di più sia il modo in cui i suoi libri sono viaggi che i suoi personaggi viaggiano e finiscono sempre per cambiare.

Mi è piaciuta questa visione della sua educazione, di come è diventato uno scrittore e di ciò che ha condiviso sulla sua carriera. Le persone hanno avuto un impatto sulla sua vita in modo da favorire la sua scrittura; altri hanno avuto un impatto sulla sua vita e gli hanno dato qualcosa di cui scrivere. Usò ciò che sapeva e poi intrecciò nel resto.

Se ti piacciono i libri di Pat Conroy, dovresti leggere questo.
data di revisione 04/21/2020
Hickie Melamed

3.5 stelle. Pat Conroy è uno scrittore adorabile e mi è piaciuto leggere libri che ha amato e libri che hanno fatto la differenza nella sua vita. Quello che mi è piaciuto di più è leggere di come sua madre è stata la spinta a diventare un lettore per tutta la vita.
data di revisione 04/21/2020
Evelinn Henningsen

Un bellissimo libro di memorie che è una lettera d'amore per i libri e per gli insegnanti che ci presentano.
data di revisione 04/21/2020
Marela Greeves

Ti maledico, Pat Conroy! Un'altra notte e quasi tutto il giorno immersi in una delle sue offerte, La mia vita da lettura; così spesso sono stato consumato dalle sue parole e ipnotizzato dal modo in cui ha solleticato retroattivamente gli avori nascosti della mia stessa vita. E ha torto quando afferma di non aver mai insegnato dopo la sua esperienza con Daufuskie; forse non stava davanti a un branco di studenti, ma i suoi libri mi divertivano e mi istruivano fin dall'inizio, un avvincente soggiorno iniziato con I Signori della Disciplina, un dono di mia madre. Ho rintracciato The Boo e The Water Is Wide, ho divorato anche loro e ho spazzato via tutti i suoi libri rimanenti (anche se non sono stato in grado di forzarmi a leggere il libro di cucina). Adesso ho molti amori letterari, ma i Lord rimarranno uno dei miei preferiti di tutti i tempi. Ricordo di aver tremato fuori da un auditorium USC, fortunato ad ascoltare mentre parlava di James Dickey (un discorso riprodotto in un capitolo qui), desideroso di vederlo, ridendo mentre raccontava la storia del fiume, comprendendo in prima persona le sue impressioni su Dickey (che ho incontrato più volte, ma non mi è piaciuto); e poi è emerso, circondato da uno stormo di fan adoranti, e sono riuscito a spremere e offrire la mia mano, che ha preso. Sembrava che si aspettasse che chiedessi il suo autografo, ma io fissavo (senza dubbio con un sorriso da mangiato di merda) e dissi: "Volevo solo stringerti la mano." Adoro il fatto che il mio ex capo e mentore (in molti modi) Matthew Bruccoli mi abbia dato l'opportunità di partecipare, anche se ero lì per lavorare.
My Reading Life è meno un elenco di letture importanti, anche se lo è anche, di un libro di memorie di persone e luoghi, familiari e amici, che hanno istruito e influenzato la sua scrittura. Chiunque ami le sue cose si crogiolerà nei capitoli che rafforzano ciò che già sanno, perché i suoi libri hanno già rivelato molti dei suoi demoni personali. Eppure questo libro non è affatto deprimente o difficile; le storie sono dipinte con umorismo e amore, e forse anche un po 'di sorpresa, e una dose di umiltà (forse forzata, poiché deve sapere quanto è veramente bravo). È anche un appello agli scrittori, in particolare ai più giovani, a leggere voracemente, fare esperienza vicariamente e personalmente e, a quanto pare, tracciare un percorso, indipendentemente da ciò che gli altri dicono o da come criticano. Invia lettere d'amore ad alcuni dei suoi autori preferiti --- Mitchell, Wolfe, Tolstoy, Dickey, tra gli altri ---- oltre a spiegare l'importanza (e i difetti) di persone come l'insegnante Gene Norris, il bibliotecario Eileen Hunter, il libraio Cliff Graubart, il bookman Norman Berg e un cast di altri personaggi colorati. Ho adorato la sua relazione di passaggio con un giapponese mentre entrambi erano a Parigi, come afferma il suo partner per la colazione in risposta agli arroganti camerieri che il Giappone avrebbe dovuto oltrepassare Pearl Harbor e attaccare la Francia. Se ami Conroy, ti sentirai come se stessi ascoltando nel suo salotto, e spero che possa portare più lettori ai suoi romanzi.
data di revisione 04/21/2020
Amora Moun

Fai un respiro profondo. Questa è una frase lunga e probabilmente la recensione più lunga che ho scritto. Se ami tua madre, se ami leggere a te stesso, ai tuoi figli e ai tuoi nipoti, se ti piace qualcos'altro di Pat Conroy e se ami le cose buone perché puoi leggere ciò che amici e sconosciuti hanno pensato a ciò che leggi e tu puoi seguire quelle persone per vedere cos'altro hanno letto che ti potrebbe piacere, quindi ti piacerà La mia vita da lettura.

Ecco un breve elenco della mia storia di lettura nelle ultime 18 ore ... o almeno le 10 per le quali ero sveglio:

1. Skyped Nthabi e leggi "The Naming of Cats" di Il libro dei gatti pratici dell'Old Possum di TS Elliot.
"Quando noti un gatto in profonda meditazione
La ragione, vi dico, è sempre lo stesso:
La sua mente è impegnata in una contemplazione rapita
Del pensiero, del pensiero, del pensiero del suo nome:
Il suo ineffabile effabile
Effanineffable
Nome singolare profondo e imperscrutabile ".

2. Citazione da La mia vita da lettura. “La buona scrittura è la forma di pensiero più difficile. Implica l'agonia di trasformare i pensieri profondamente difficili in forma lucida, quindi di costringerli nell'uniforme del linguaggio aderente, rendendoli visibili e chiari. Se la scrittura è buona, il risultato sembra senza sforzo e inevitabile. Ma quando vuoi dire qualcosa che ti cambia la vita o ineffabile in una sola frase, affronti sia i limiti della frase stessa sia l'estensione del tuo talento. " Penso che Conroy abbia usato la parola ineffabile più di una volta in questo libro.

3. Prima frase del prossimo libro che ho iniziato, Snapshot Chronicles, Inventing the American Photo Album: "Sia per design che per caso, coloro che sono rapiti dall'immagine profondamente personale ed elegante, dalle superfici luminose e dalla sensuale materialità dei primi album fotografici vernacolari sono mossi da un ineffabile impulso di raccogliere, organizzare e narrare".

Mi è sembrato divertente come il scrittori di tutti e 3 i libri che ho raccolto questo fine settimana dicevo che qualcosa "non doveva essere descritto a parole" !! (The World Book Dictionary)
data di revisione 04/21/2020
Bashemeth Hori

Inizierò con questa citazione di Pat Conroy che parla del suo amore per la scrittura di Thomas Wolfe nel suo libro La mia vita da lettura.

“Non vedo i suoi difetti? Certo che lo faccio, ma vedo la mia con molta più tristezza e imbarazzo. ”

Provo lo stesso per Pat Conroy. Ho letto quasi tutto ciò che ha mai scritto a partire dall'inizio Cavalli di razza che è il suo romanzo migliore e più coerente. Quando sapevo chi fosse Thomas Wolfe, penso che fosse troppo tardi per iniziare a leggere i suoi romanzi. Non sono riuscito a leggere nemmeno alcune pagine. Ho scoperto Hemingway presto e ho analizzato la sua bibliografia prima di diplomarmi al liceo - dubito che mi sarei preso la briga di lui se avessi aspettato molto più a lungo. Non ho letto l'ultimo romanzo di Conroy, A sud di Broad e dopo Beach Music Non penso che potrei soffrire per un'altra soap opera di Conroy da quello che ho letto al riguardo. Il suo memoriale di basket, La mia stagione perdente, è stata una bella storia e lo consiglio a tutti. Non voglio che la gente pensi che non mi piaccia la sua scrittura.

Il suo saggio su Via col vento è avvincente e appassionato anche se non potrei essere più in disaccordo e disprezzo i meridionali quando si fanno nostalgici della gloriosa storia degli stati schiavi. Forse il sud era fantastico se possedevi una piantagione ma per quasi tutti gli altri era un inferno. Oltre agli schiavi c'era un'enorme classe di mezzadri che vivevano poco meglio degli schiavi e c'era praticamente poca o nessuna classe media. Quindi vaffanculo a tutti quelli che fischiano Dixie e battono una bandiera confederata nel 21 ° secolo. Detto questo ho letto Via col vento da solo al liceo dato che la mia famiglia ha avuto una bella edizione di questo classico. Mi è piaciuto molto il libro ma anche a 16 anni sapevo che il sud era un bagno di razzismo e odio.

Conroy è uno scrittore meraviglioso e un ottimo narratore, vorrei solo che raccontasse una storia onesta sul mondo reale invece delle fantasie per lo più folli che compongono così tanto la sua finzione. Anche se non lo farà, continuerò a leggere i suoi libri.
data di revisione 04/21/2020
Bocock Hains

Questo libro è un microcosmo perfetto delle opere di Pat Conroy. Ci sono volte in cui è impennata e straordinariamente brillante e bella. E ci sono momenti in cui il testo è prolisso e troppo florido e lascia il lettore scuotendo la testa all'insistenza del signor Conroy di scrivere una prosa così inutilmente stravagante. La cosa grandiosa di Pat Conroy è che vede e ammette questo difetto in se stesso, e lo fa comunque. Prendere o lasciare. Con quella scelta, credo che lo prenderò.
"My Reading Life" è una raccolta di quindici saggi che quasi fungono da mini ricordo per Mr. Conroy. Il libro inizia con due dei saggi più forti in questo testo e termina con gli altri due più forti. Quei fermalibri garantiscono al lettore un'esperienza piacevole. Tuttavia, alcuni dei saggi di mezzo che ho trovato un po 'carenti e la colpa non è della scrittura. Non ero altrettanto interessato al loro contenuto, e sembrava che mancasse il "fuoco" che il signor Conroy insiste sul fatto che è necessario per scrivere alla grande. Erano ancora abbastanza buoni, e il testo nel suo insieme è necessario per gli scrittori seri.
So che alcuni lettori hanno messo in discussione il "capricci" di Mr. Conroy, e altri hanno fatto esplodere il suo compiacimento. In realtà penso che entrambe queste qualità si aggiungano al testo. Non si può leggere "La mia vita da lettura" e non venire via con il vero senso che il signor Conroy è uno di loro. Potrei immaginarmi di vivere accanto a questo ragazzo e penso che ad alcuni lettori non piaccia che i loro autori siano così "umani". Per quanto mi riguarda, sono contento che lo sia.
Questo è un testo divertente, con alcune pepite assolutamente brillanti sparse ovunque. Ci sono frasi sulla lettura, la scrittura e il loro valore nella nostra vita moderna che mi hanno fatto tremare con la loro profondità e potenza. Adoro anche il fatto che Conroy sia un forte sostenitore della "storia" in letteratura e si lamenta in modo abbastanza accurato della sua scomparsa nella nostra era postmoderna. La sua difesa di questa antichissima arte ("raccontami una storia") è qualcosa a cui mi aggrappo. Possano anche altri scrittori raccogliere il grido di battaglia!
data di revisione 04/21/2020
Cordier Balthazar

Ho letto la versione stampata di questo nel 2012 e ho scritto sul mio blog:

Pat Conroy - Legge, scrive, fa riviste, parla, ascolta. Da quando ho potuto parlare, ho provato un immenso piacere nel cercare parole, scuotendole come palle da mosca in un campo spazioso. Onora la madre che affamato di arte, di illuminazione, di un percorso per condurla a un modo brillante di chiamarla propria. Accese segnali di fuoco sulle colline per far sentire e seguire suo figlio.

Penso che mi piace Pat Conroy perché condividiamo le stesse debolezze della scrittura: sentimentale, spesso disastrosamente così; Ero troppo drammatico, appariscente con gli aggettivi, sicuro con la forma, debole sui verbi, troppo dipendente dagli avverbi. Amo il suo amore per le parole, ma mi fa male l'estraneità che esiste ancora nella sua vita personale. Una parte di me vorrebbe leggere 200 pagine al giorno come fa lui, ma dovrei isolarmi dalle persone - più di quanto già faccia - per raggiungere questo obiettivo.

La mia risposta dopo aver ascoltato la versione audio di Pat Conroy che leggeva Pat Conroy:

Ero a disagio per il suo uso del linguaggio sacramentale nella lettura. Confinava ... idolatrico. Ho visto con maggiore chiarezza la sua ricerca di figure paterne in insegnanti, agenti di libri e altri scrittori. Sono impressionato dall'influenza che una madre che legge può avere. Finalmente, può sicuramente scrivere!

Lascia una recensione per La mia vita da lettura